La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6




НазваниеLa Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6
страница24/24
Дата27.02.2013
Размер1.55 Mb.
ТипДокументы
1   ...   16   17   18   19   20   21   22   23   24

TEORIE ALTERNATIVE DELLA CRESCITA

Corso attivato dalla facoltà di Scienze Politiche

6 CFU


Titolare del corso:

Marco Missaglia


Prerequisiti: Nessuno


Metodi didattici: Lezioni Frontali


Obiettivo formativo del corso:

Il corso illustra, sulla base di un’analisi comparativa, le teorie della crescita economica più diffuse, con particolare riferimento a quelle contemporanee.


Programma e Bibliografia:

Indicazioni sul programma e sulla bibliografia del corso sono reperibili sul sito: http://www-1.unipv.it/wwwscpol/


TEORIA SOCIOLOGICA

6 CFU


Titolare del corso:

Fiammetta Corradi


Prerequisiti: Nessuno


Metodi didattici: Lezioni Frontali


Obiettivo formativo e programma del corso:

Il corso prende in esame le principali questioni della sociologia economica; tra le più rilevanti: socializzazione, cultura e società, stratificazione sociale, mobilità. Il primo modulo (30 ore) analizza le principali questioni della tradizione della sociologia economica da Marx a Schumpeter; il secondo (15 ore), prende in considerazione i temi più rilevanti della sociologia economica contemporanea (stato sociale, crisi del fordismo, globalizzazione).


Bibliografia di riferimento:

1° modulo (30 ore): Carlo Trigilia, Sociologia economica, vol. 1°.

2° modulo (15 ore): Carlo Trigilia, Sociologia economica, vol. 2°, capp. X, XI, XII.


Modalità d’esame:

L'esame prevede solo una prova scritta ed un breve colloquio vertente sulla prova scritta. La prova scritta verte su quattro domande e va svolta in un tempo massimo di due ore. Gli studenti devono presentarsi all’esame muniti dei necessari fogli di protocollo.


TRASPARENZA DELL’INFORMATIVA SOCIETARIA (equipollente ad ANALISI DELLA TRASPARENZA DELL’INFORMATIVA ECONOMICA)

6 CFU


Titolare del corso:

Andrea Toselli

Alessandro Turris

Chiara Carotenuto



TRASPORTO OTTIMO

Corso attivato dal Collegio Borromeo

3 CFU


Titolare del corso:

Giuseppe Savarè


Prerequisiti: Nessuno


Metodi didattici: Lezioni Frontali


VALUTAZIONE DELLE AZIENDE

6 CFU


Titolare del corso:

Luigi Rinaldi


Prerequisiti: Nessuno


Metodi didattici: Lezioni Frontali


Obiettivo formativo del corso:

Il corso si propone di far acquisire allo studente le conoscenze:

  • per sviluppare I processi di pianificazione e controllo dei flussi economici e finanziari aziendali;

  • di base per l'elaborazione di Business plan e rendiconti finanziari;

  • relative alle diverse configurazioni di capitale aziendale;

  • per formulare delle ipotesi di valutazione utilizzando i metodi di valutazione reddituali, finanziari, patrimoniali, misti e dei multipli;

  • per applicare le metodologie di valutazione alle varie fattispecie operative anche nel contesto di redazione dei bilanci di funzionamento alla luce dei nuovi principi internazionali IAS/IFRS;

  • impairment test.

Nello sviluppo degli argomenti si farà costante riferimento a casi aziendali.


Programma:

  1. Il business plan e la stima dei flussi reddituali e monetari:

  • nozioni introduttive sulle grandezze economiche;

  • analisi dei flussi monetari;

  • i concetti di impiego e di fonte;

  • le modalità di costruzione del Foglio di lavoro e le rettifiche da apportare - normalizzazione del reddito;

  • la costruzione del Rendiconto finanziario nelle diverse configurazioni possibili e l'interpretazione dei risultati;

  • le tecniche di previsione dei flussi reddituali e monetari pluriennali.

  • costruzione/utilizzo del Business plan: Piano degli Investimenti, Piano reddituale, Piano monetario e Piano Patrimoniale; e verifica equilibrio finanziario.

  1. La valutazione del capitale economico dell'azienda:

  • le nozioni di capitale aziendale: capitale economico, capitale di funzionamento e capitale di liquidazione;

  • individuazione degli strumenti e modelli per l'apprezzamento e misurazione della economicità:

    • di un'azienda;

    • ramo aziendale;

    • gruppo aziendale;

    • partecipazione:

      • totalitaria;

      • maggioranza;

      • minoranza irrilevante;

  • le finalità della stima del capitale economico e il processo di valutazione, con riferimento anche agli aspetti tributari;

  • la stima del capitale economico secondo il metodo patrimoniale. Le rettifiche da apportare alle poste di bilancio per la definizione di valori correnti e identificazione intangible assets;

  • la stima del capitale economico secondo il metodo reddituale (normalizzazione del reddito);

  • la stima del capitale economico secondo i metodi misti, in particolar modo con stima autonoma del valore di avviamento (goodwill e badwill) - Valutazione aziende in perdita;

  • la stima del capitale economico secondo il metodo finanziario.

  • la definizione del tasso di attualizzazione. Modelli di quantificazione, tra cui CAPM e determinazione/costruzione WACC;

  • la stima del capitale economico secondo i metodi dei multipli ed i metodi empirici. Cenni.

  1. Impairment test:

  • finalità dello Ias 36 e ambito di applicazione;

  • identificazione di un'attività che possa aver subito una riduzione di valore;

  • determinazione del valore recuperabile:

    • determinazione del valore recuperabile di un'attività immateriale a vita utile indefinita;

    • fair value dedotti i costi di vendita;

    • valore d’uso:

      • stima dei flussi finanziari futuri;

      • tasso di attualizzazione;

  • rilevazione e determinazione di una perdita per riduzione di valore;

  • unità generatrici di flussi finanziari e avviamento:

    • identificazione delle CGU;

    • valore recuperabile e valore contabile di una CGU;

  • avviamento;

  • allocazione avviamento alle CGU;

  • verifica perdita di valore delle CGU con avviamento;

  • quote di pertinenza di terzi;

  • attività gestite centralmente (corporate assets);

  • perdita per riduzione di valore di una CGU;

  • ripristini di valore:

    • per singola attività;

    • per CGU;

    • per l'avviamento.


Bibliografia di riferimento:

La Bibliografia di riferimento sarà fornita direttamente dal docente durante le lezioni.


Modalità d’esame:

Scritto.



1   ...   16   17   18   19   20   21   22   23   24

Похожие:

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconUniversità di Ferrara Facoltà di Architettura

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconDell'economia e delle finanze

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconCultura, economia e società nella seconda metà dell’800

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconDipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria, Università di Modena e Reggio Emilia

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconEventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconDeliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 icon18th wilhelm bernhard workshop on the cell nucleus pavia, September 4-8, 2003

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconUnità di Staff 7 – Osservatorio Economia e Sviluppo Rurale

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconUniversita' di torino

La Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6 iconBiblioteca Polo Facoltà di Scienze

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница