Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale




НазваниеDeliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale
страница10/25
Дата23.01.2013
Размер1.07 Mb.
ТипДокументы
1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   ...   25

l’Avviso Pubblico di mobilità volontaria per la copertura di n. 1 posto di DIRIGENTE MEDICO di CARDIOLOGIA, ai sensi dell’art. 20 del C.C.N.L. Area Medica e Veterinaria 08/06/2000 e dell’art. 30 del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.


REQUISITI DI AMMISSIONE:


Per la partecipazione alla procedura di mobilità è prescritto il possesso dei seguenti requisiti:

a) essere in servizio a tempo indeterminato presso Aziende o Enti del S.S.N. o in altra Pubblica Amministrazione;

b) essere inquadrato nel profilo professionale di Dirigente Medico - disciplina: Cardiologia;

c) aver superato il periodo di prova nel profilo professionale di cui sopra;

d) avere la piena idoneità fisica al posto da ricoprire senza alcuna limitazione;

e) non aver subito sanzioni disciplinari e non aver procedimenti in corso;

I requisiti sopra indicati devono essere posseduti, a pena d’esclusione, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione e permanere alla data dell’effettivo trasferimento.

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE


Le domande di partecipazione all’avviso, redatte in carta semplice secondo il modello allegato al presente bando e dirette al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord” di Pesaro, viale Trieste 391 - 61121 Pesaro, devono essere inoltrate tramite servizio postale (racc. A.R.) oppure presentate in busta chiusa direttamente all’Ufficio Protocollo dell’Azienda, stesso indirizzo, dalle ore 11,00 alle ore 13,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato. All’esterno della busta deve essere indicato il MITTENTE e deve essere riportata la seguente dicitura: “il presente plico contiene domanda di ammissione all’avviso di mobilità per n. 1 posto di Dirigente Medico di Cardiologia”.

Gli operatori dell’Azienda non sono abilitati né tenuti al controllo circa la regolarità della domanda e dei relativi allegati.

La presentazione di domanda priva di sottoscrizione comporterà l’esclusione dalla procedura

La firma in calce alla domanda deve essere sottoscritta in forma leggibile e per esteso dall’interessato.

Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 445/2000 la sottoscrizione non necessita di autenticazione.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte nonché di richiedere la documentazione relativa prima di emettere il provvedimento finale favorevole. In caso di falsa dichiarazione si applicano le disposizioni di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/2000, con la conseguente decadenza dai benefici connessi alla procedura di mobilità.

Le domande devono pervenire, a pena di esclusione, entro 20 (venti) giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.

Per le domande inoltrate a mezzo servizio postale, la data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’Ufficio postale accettante. Non saranno comunque ammessi al concorso i concorrenti le cui domande, ancorché presentate nei termini all’Ufficio postale accettante, perverranno con un ritardo superiore a 15 giorni e comunque dopo la data di adozione della delibera di ammissione dei concorrenti.

Il termine per la presentazione delle domande e dei titoli è perentorio; la produzione o la riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

L’Amministrazione non assume responsabilità per eventuali dispersioni, ritardi o disguidi non imputabili a colpa della Amministrazione stessa.

Non saranno considerate eventuali istanze di mobilità pervenute prima della pubblicazione del presente avviso.

Nella domanda di partecipazione gli aspiranti devono dichiarare sotto la propria responsabilità:

1) cognome e nome, data e luogo di nascita e la residenza;

2) il profilo professionale e la disciplina di appartenenza;

3) l’incarico dirigenziale ricoperto;

4) l’avvenuto superamento del periodo di prova;

5) i titoli di studio posseduti;

6) l’assenza di sanzioni disciplinari subite o in corso;

7) l’esatta denominazione dell’Azienda o Ente presso la quale prestano servizio a tempo indeterminato;

8) il possesso dell’idoneità fisica di cui alla lettera d) dei requisiti di ammissione;

9) di prestare il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della D. Lgs. n. 196/2003;

10) il domicilio, compreso un recapito telefonico, presso il quale deve essere fatta, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione inerente il presente avviso. In caso di mancata indicazione vale ad ogni effetto la residenza di cui al precedente punto 1) sopraccitato.


Le domande e i documenti per la partecipazione ai concorsi non sono soggetti all’imposta di bollo.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

I documenti e i titoli allegati alla domanda di partecipazione, comprese le pubblicazioni, devono essere numerati ed elencati in un apposito elenco redatto in triplice copia ed in carta semplice, datato e firmato.


DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA


I concorrenti devono obbligatoriamente allegare alla domanda:

a) diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia;

b) diploma di specializzazione nella disciplina di Cardiologia o disciplina equipollente o affine;

c) Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi, attestata da dichiarazione sostitutiva di certificazione;

d) dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà del servizio prestato presso l’Azienda o Ente di appartenenza attestante il rapporto di lavoro in corso con l’indicazione:

1. del profilo professionale,

2. dell’avvenuto superamento del periodo di prova;

e) tutti quei documenti e titoli, anche relativi a situazioni familiari e sociali, che credano opportuno presentare nel proprio interesse agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria;

f) un curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, datato e firmato (si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non supportate da documentazione o da dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà non saranno oggetto di valutazione);

g) un elenco, in triplice copia e in carta semplice, datato e firmato dei documenti e dei titoli presentati;

h) copia non autenticata di un valido documento di identità.


MODALITÀ DELLA AUTOCERTIFICAZIONE E DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETÀ


Titoli e certificazioni, per essere oggetto di valutazione, devono essere prodotti in originale o dichiarati, ai sensi di legge, secondo le seguenti modalità di autocertificazione:

- dichiarazione sostitutiva di certificazione: art. 46, DPR n. 445 del 28/12/2000, (es. stato di famiglia, possesso del titolo di studio);

- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà: per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui all’art. 46 del DPR 28/12/2000, n. 445, (ad es. attività di servizio, conformità di copie agli originali, ecc., art. 18, 19 e 47, DPR n. 445/2000).

Si rammenta che la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà può essere resa:

a) dinanzi al funzionario addetto ovvero dinanzi ad un notaio, cancelliere, segretario comunale o altro funzionario incaricato dal sindaco;

b) spedita o inviata unitamente a fotocopia di documento di riconoscimento del sottoscrittore (art. 38 e 47 del D.P.R. 445/00, come da fac-simile allegato).

La dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione, deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che si intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato. Pertanto, nell’interesse del candidato, si suggerisce di allegare - in fotocopia semplice dichiarata conforme all’originale con le modalità suindicate - tutta la documentazione a corredo della domanda.

Si evidenzia che in base all’art. 15 della L. 183/2011 e alla Direttiva del Ministero della P.A. e della Semplificazione n. 14/2011, le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati; le Pubbliche Amministrazioni dal 01/01/2012 non possono più accettare né richiedere le suddette certificazioni.

Pertanto, in luogo delle certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione, il candidato deve obbligatoriamente presentare obbligatoriamente presentare dichiarazioni sostitutive, ai sensi del D.P.R. 445/00 e della L. 183/2011, con le modalità suindicate e, in particolare:

1) con riferimento al servizio prestato, il candidato dovrà presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà contenente l’esatta denominazione dell’Ente, precisando se si tratta di struttura pubblica o privata, convenzionata/accreditata ecc., il profilo professionale, il tipo di rapporto di lavoro (a tempo pieno o a impegno orario ridotto), le date di inizio e di conclusione del servizio, le eventuali interruzioni (aspettative, sospensioni, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Dovrà inoltre dichiarare se ricorrono per valutare il servizio stesso. Dovrà inoltre dichiarare se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 D.P.R. n. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, la dichiarazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.

Anche nel caso di periodi di attività svolta presso P.A. in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionali, ecc. il candidato dovrà presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà contenente tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa).

2) con riferimento ai corsi di formazione e aggiornamento il candidato dovrà presentare copie degli attestati unitamente a dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la conformità agli originali.

Resta inteso che la compilazione della dichiarazione sostitutiva di notorietà senza il rispetto delle modalità previste dal D.P.R. n. 445 del 28.12.2000, comporta l’invalidità dell’atto stesso.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni fatte nonché di richiedere eventuale documentazione prima di emettere il provvedimento finale favorevole. In caso di false dichiarazioni si incorrerà nelle sanzioni previste dalla legge.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del DPR 28/12/2000, n. 445 il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.


AMMISSIBILITÀ E COMMISSIONE ESAMINATRICE


L’accertamento del possesso dei requisiti sarà effettuato dalla U.O.C. Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Azienda.

Eventuali irregolarità della domanda, che non comportano l’esclusione dalla procedura, dovranno essere regolarizzate entro il termine stabilito dalla Struttura di cui sopra; la mancata regolarizzazione comporterà l’esclusione dalla procedura.

La Commissione Esaminatrice sarà nominata dal Direttore Generale e composta da:

- Direttore Sanitario (o suo delegato) con funzioni di Presidente,

- due Dirigenti Medici nella disciplina,

- un amministrativo del Servizio Personale di categoria non inferiore alla “C”, con funzioni di segretario verbalizzante.


VALUTAZIONE TITOLI E COLLOQUIO


La Commissione ha a disposizione complessivamente 40 punti così ripartiti:

- 20 punti per la valutazione dei titoli così come segue:

1) Titoli di carriera Punti 10

2) Titoli accademici di studio Punti 3

3) Pubblicazioni e titoli scientifici Punti 3

4) Curriculum formativo e professionale Punti 4


In analogia a quanto stabilito dall’art. 27 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483 il punteggio massimo attribuibile è di punti 20. La ripartizione dei punti tra le suddette categorie verrà stabilita dalla Commissione Esaminatrice e riportata a verbale.

La Commissione deputata all’esame dei titoli si atterrà in analogia a quanto disposto dagli artt. 11, 20, 21, 22, 23 e 27 del citato D.P.R. n. 483/97.

- 20 punti per la valutazione del colloquio.


Il colloquio verterà sulle materie inerenti alla disciplina nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire e sarà diretto ad accertare, con riferimento alla professionalità oggetto del presente avviso, le specifiche conoscenze e competenze possedute dal candidato ed acquisite nel corso dell’attività lavorativa.

La Commissione, immediatamente prima del colloquio, predeterminerà i criteri e le modalità di valutazione ai fini dell’assegnazione del punteggio.

Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza pari a 14/20.

Il diario del colloquio sarà reso noto esclusivamente mediante un Avviso con indicazione del luogo, data e orario di presentazione, pubblicato sul seguente sito Aziendale:


- http://ao-sansalvatore.regione.marche.it -


con almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla prova.


Gli aspiranti che non si presenteranno al colloquio saranno dichiarati decaduti dalla selezione qualunque sia la causa dell’assenza, anche se indipendente dalla loro volontà.


GRADUATORIA


La graduatoria di merito è formulata dalla Commissione Esaminatrice secondo l’ordine dei punti complessivi ottenuti da ciascun candidato nella valutazione dei titoli e nel colloquio.

In caso parità precede il candidato più giovane di età.

La graduatoria avrà validità di un anno e sarà utilizzata per le necessità aziendali dell’A.O. “Ospedali Riuniti Marche Nord” - Presidi Ospedalieri di Pesaro e Fano.


COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO


L’assunzione dei vincitori della procedura di mobilità avverrà nel rispetto delle norme vigenti al momento dell’assunzione e sarà in ogni caso subordinata al rilascio da parte dell’Amministrazione di appartenenza del nulla-osta al trasferimento.

I vincitori della procedura di mobilità dovranno presentare all’Azienda Ospedaliera, prima della stipulazione del contratto individuale, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti nonché i titoli prescritti per il profilo professionale ricoperto.

La nomina decorrerà agli effetti giuridici ed economici dalla data di effettivo inizio del servizio.

Con l’assunzione in servizio è implicita l’accettazione, senza riserve, di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti di questa Amministrazione.

Il personale trasferito per mobilità è esonerato dall’obbligo del periodo di prova in quanto già superato presso l’Amministrazione di provenienza.

Decadrà dall’impiego chi l’abbia conseguito mediante la presentazione di documenti falsi o viziati di invalidità non sanabile.


NORME FINALI


Coloro che avessero già presentato domanda di trasferimento anteriormente alla data del presente avviso dovranno presentare una nuova domanda con le modalità ed entro i termini stabiliti dall’avviso stesso.

Si richiama la Legge 10.04.1991 n. 125 che garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro come anche previsto dall’art. 57 del D. Lgs. n. 165/2001.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, riaprire i termini, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte, il presente avviso di mobilità.

Informativa ai sensi dell’art. 13 della Legge n. 196/2003 e ss. mm.: si informano i partecipanti alla presente procedura che i dati personali e sensibili ad essi relativi saranno oggetto di trattamento da parte dell’Azienda con modalità sia manuale sia informatizzata, esclusivamente al fine di poter assolvere tutti gli obblighi giuridici collegati all’espletamento della presente procedura.

Per quanto non contemplato nel presente bando, si fa rinvio alle norme vigenti in materia.

Per eventuali informazioni rivolgersi alla U.O.C. Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane dell’azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord” - Viale Trieste n. 391 - Pesaro, Tel. 0721/366382 - 366210 - 366205, dalla ore 11,00 alle ore 13,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.


IL DIRETTORE GENERALE

((Dr. Aldo Ricci)

1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   ...   25

Похожие:

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPresidente dell’assemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconVerifica dell’apprendimento

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPaolo Dell'Olmo

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconDell'economia e delle finanze

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPer le energie rinnovabili dell’Italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconColoringCaramia M, Dell'Olmo p journal of heuristics

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale icon150° anniversario dell’unità D’italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconCiviltà sepolte. IL romanzo dell’archeo­

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница