Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a




НазваниеEmendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a
страница3/61
Дата02.10.2012
Размер1.66 Mb.
ТипДокументы
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   61

I.3Le Linee di Intervento


Il raggiungimento degli obiettivi generali previsti dal presente Piano richiede l’individuazione di strategie di azione e strumenti che facilitino la realizzazione dei percorsi attuativi. Le principali linee di intervento, sviluppate nel presente Piano, sono riassunte nei seguenti punti:


La razionalizzazione delle risorse economiche e finanziarie

La sostenibilità del sistema per il futuro e la possibilità di reggere il passo di una evoluzione tecnologica e scientifico-specialistica costante ed incalzante dipenderanno, in larga parte, dalla capacità di sviluppare una politica di riequilibrio in grado di recuperare risorse dal superamento di ipertrofie e ridondanze non più giustificate dall'evoluzione assistenziale e da una gestione equilibrata; nonché di intervenire su modelli organizzativi ad elevato assorbimento di risorse, ad elevata cristallizzazione di assetto, a bassa flessibilità operativa, a limitata relazionalità interoperativa ed a scadente capacità di presa in carico. Nelle future ripartizioni delle risorse, si dovrà tener conto dell’esigenza di riequilibrare il sistema. In vista del conseguimento di specifici obiettivi di salute, le risorse dovranno essere prioritariamente indirizzate verso i territori che presentano carenze di offerta sanitaria e di dotazioni tecnologiche e strutturali. Esigenza indifferibile è costituita dal recupero delle risorse oggi drenate dalla mobilità passiva interregionale. La politica degli investimenti deve superare logiche puramente incrementali orientandosi invece nella generazione di valore attraverso la coerenza con quanto già esiste.


La semplificazione ed il rafforzamento dell’assetto istituzionale

Il rafforzamento ed il consolidamento dell’unitarietà “di sistema" su scala regionale, significa garantire a livello regionale migliori condizioni di indirizzo, controllo e coordinamento delle componenti dei sistemi sociale e sanitario. Tali condizioni possono essere attivate soprattutto attraverso un rafforzamento della struttura di governo a livello centrale e con la condivisione di processi gestionali tra strutture d'offerta facenti capo ad uno stesso bacino di utenza a livello di Area Vasta. Questa azione si deve accompagnare ad una contestuale semplificazione dell’impianto organizzativo a tutti i livelli istituzionali.


L’orientamento alla ricerca e all’innovazione

Condizione capitale per il progresso medico-scientifico è l’attenzione alla ricerca, alla formazione e all’innovazione; per questo il presente piano vi contribuisce in modo significativo attraverso l’impulso alla ricerca e alla formazione, utilizzando la valutazione delle tecnologie e la sperimentazione di nuovi percorsi e tecnologie nei processi di cura. La attivazione, in collaborazione con enti di ricerca, di interventi sperimentali sul territorio per l’assistenza domiciliare, insieme al sostegno di programmi di ricerca biomedica, di medicina molecolare, di farmacogenomica, di neuroscienze, costituiscono elemento fondamentale per contribuire all’istituzione di percorsi virtuosi fra ricerca, formazione e strutture cliniche- territoriali, con l’obiettivo di integrazione e di sviluppo delle conoscenze.


Lo sviluppo dei sistemi di rete

La rete è costituita da relazioni, interazioni, punti di intervento, eventi interdipendenti, responsabilità, procedure, infrastrutture, strumenti tecnologici. L’insieme di queste componenti si dispone in strutture organizzative finalizzate a incrementare la qualità dei servizi con cui il sistema sanitario assiste la popolazione regionale. L’organizzazione a rete consente di riqualificare l’offerta assistenziale con la messa in rete delle strutture e permette l’integrazione e la collaborazione tra servizi interni ed esterni alle risorse presenti nel territorio producendo sinergie in grado di offrire a cittadini e pazienti servizi di qualità a costi sostenibili.


L’innovazione tecnologica

Il corretto utilizzo di strumenti innovativi, oltre a garantire marginalità positive più che proporzionali all’investimento economico, apporta sensibili benefici in termini di qualità ed appropriatezza delle prestazioni sanitarie migliorando nel contempo i livelli di sicurezza per pazienti ed operatori e riducendo, frequentemente, i costi ed i tempi di processo.

L’introduzione di un sistema di governo della innovazione tecnologica costituisce un elemento di primaria importanza, anche in ragione del fatto che le tecnologie biomediche rappresentano una grande risorsa produttiva ed un considerevole patrimonio per il sistema sanitario e sono da considerare a pieno titolo come uno degli elementi fondamentali nella definizione programmatoria delle politiche sanitarie e dei relativi piani attuativi.


La riqualificazione e l’adeguamento strutturale

Il presente Piano consolida il ridisegno della rete ospedaliera nonché la politica generale di miglioramento e rinnovamento delle strutture, in particolare di quelle più importanti e strategiche.

Le attuali strutture ospedaliere, comprese quelle più recenti, che spesso risultano inadeguate sotto il profilo della stessa concezione strutturale, richiedono l’utilizzo di criteri progettuali innovativi e l'introduzione di nuovi modelli organizzativi che consentano una gestione più efficace del paziente secondo logiche di integrazione, continuità della cura e modulazione dell'intensità assistenziale.

Un analogo ragionamento deve essere effettuato per le strutture territoriali e distrettuali che costituiscono il livello territoriale di base in cui si deve realizzare la gestione integrata tra servizi sanitari, socio-sanitari e sociali.


La valorizzazione delle professionalità

La condivisione degli obiettivi, il consolidamento delle competenze generali ed il sostegno alle competenze distintive, la leva strategica della formazione e lo stimolo della partecipazione, possono consentire di intraprendere percorsi nuovi e modelli più evoluti per la crescita del patrimonio delle risorse umane dei sistemi sanitario e sociale.

La tradizionale gestione del personale orientata al controllo dovrà essere sostituita da una gestione del personale orientata soprattutto alla formazione, che dovrà avere come punto di riferimento la persona nel suo complesso e non solo la preparazione scientifica e tecnico-operativa.

La formazione, è lo strumento alla base della produzione del servizio sanitario e del suo funzionamento ed è un elemento cruciale della gestione e, soprattutto, della valorizzazione delle risorse umane ed ha, in questo senso, un profondo significato strategico.

Il Dipartimento per la Salute e per i Servizi sociali in raccordo con l’Agenzia regionale sanitaria dovrà sviluppare tutte le straegie necessarie a tal fine sia attraverso la realizzazione della scuola di Formazione per Direttori Generali (ai sensi dell’accordo stato-regioni del 10 luglio 2003 che approva il testo dell’accordo interregionale sulla formazione manageriale di cui agli artt. 15 e 16-quinquies del d.lgs e s.m. e all’art 7. DPR 484/97 n.502/92 e s.m. e all’art 7. DPR 484/97), sia attraverso l’implementazione delle attività di formazione già in corso per i differenti profili professionali


1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   61

Похожие:

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconPercorsi alternativi alla guerra e alla violenza dall’antichità a oggi

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconDette nummer af edaim er foreloebigt sendte til den voksende antal dais medlemmer jeg har email adresse paa. Fortsat er der meget faa rettelser til

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconLa stampa Italiana, dalla Liberazione alla crisi di fine secolo

Emendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a iconAlla cetra (М. Глинка Н. Кукольник)
Ах люби меня без размышлений (Ю. Блейхман; А. Дюбюк; Э. Направник и др. А. Майков)
Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница