1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura




Название1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura
страница14/14
Дата29.09.2012
Размер0.58 Mb.
ТипДокументы
1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   14

7. Centri di ricerca con sede nel dipartimento o istituto, consorzi per la ricerca cui partecipa la struttura


C.I.M.A. (Centro Interdipartimentale di Microscopia Avanzata).


C.I.G.A. (Centro Interdipartimentale Grandi Apparecchiature).


Centro di Eccellenza C.I.M.A.I.N.A. (Centro Interdisciplinare materiali e interfacce nanostrutturati)


Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Biologia Molecolare delle Piante.


CIB (Consorzio Interuniversitario Biotecnologie).


INCA (Consorzio Interuniversitario Chimica per l’Ambiente).

Unità di ricerca del Consorzio Interuniversitario “Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi” che promuove lo sviluppo della collaborazione scientifica tra le Università Consorziate ed altri organismi pubblici e privati di ricerca, nazionali ed internazionali, che operano nel campo delle Biostrutture e dei Biosistemi.



8. Partecipazione dei componenti della struttura ad organi di governo,
coordinamento, gestione, ecc. della facoltà e/o dell'ateneo


Prof. Giovanni Dehò: Membro della Commissione SOCRATES di Ateneo per la Facoltà di Scienze MM.FF.NN.


Prof. Enrica Galli: Presidente del CTU (Centro di Servizio per le Tecnologie e la Didattica Universitaria Multimediale e a Distanza); Presidente del Consiglio di Coordinamento Didattico in Biotecnologie Industriali e Ambientali

Prof. Paolo Plevani: Direttore della Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze Genetiche e Biomolecolari; Responsabile e Coordinatore Progetto Cus-Bio (centro per la diffusione della cultura scientifica nelle scuole medie superiori).


Prof. Mirella Sari Gorla: Direttore della Scuola di Specializzazione in Genetica Applicata; Presidente del Consiglio di Coordinamento Didattico di Scienze Naturali.


Prof. Gianpiero Sironi: Preside della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. fino al 30/09/2004; Prorettore alla Ricerca dal 28/10/2004.


Prof. Chiara Tonelli: Membro della Commissione Brevetti; membro del Comitato d’Area 05 per la ricerca scientifica; delegato del Rettore presso l’EPSO (European Plant Science Organisation); membro della Commissione per la Ricerca Scientifica e il Trasferimento Tecnologico.

Prof. Silvana Dolfini: Membro del Comitato Tecnico-Scientifico del Centro Interdipartimentale di Microscopia Avanzata (CIMA).

Prof. Giuliano Meyer: Membro del Comitato d’Area 05 per la ricerca scientifica

Dr. Enzo Mancinelli: Membro del Senato Accademico.



9. Dati di contesto didattico


No. totale insegnamenti tenuti da docenti afferenti alla struttura

101

No. insegnamenti corsi di laurea

89

No. insegnamenti corsi di diploma universitario

0

No. insegnamenti corsi di scuole di specializzazione

12

No. insegnamenti corsi di scuole di perfezionamento

0

No. insegnamenti corsi di dottorati

6

No. insegnamenti corsi di scuole post-laurea

0

No. corsi di aggiornamento

2

No. totale esami tenuti da docenti afferenti alla struttura

3788

No. esami profitto corsi di laurea

3774

No. esami profitto corsi di diploma universitario

0

No. esami profitto scuole di specializzazione

14

No. esami profitto scuole di perfezionamento

0

No. tesi di laurea

302

No. tesine di diploma

0

No. tesi di specialità

9

No. dottorati di ricerca con sede amministrativa presso la struttura

2

No. dottorati di ricerca con sede amministrativa esterna

3

No. dottori di ricerca che hanno conseguito il titolo

15

No. di tirocinanti

0

No. programmi di tutoraggio

0

No. professori a contratto, lettori e docenti di corsi di sostegno

1

 





10. Commento conclusivo del direttore


Il Dipartimento di Scienze Biomolecolari e Biotecnologie è stato istituito il primo giugno 2003, in seguito alla fusione dei preesistenti Dipartimenti di Fisiologia e Biochimica Generali e di Genetica e Biologia dei Microrganismi.

L’istituzione della nuova struttura si è resa indispensabile allo scopo di favorire l’interdisciplinarietà e la complementarietà delle strategie, tese ad una migliore comprensione dei fenomeni biologici ed allo sviluppo di applicazioni biotecnologiche. Un ulteriore obiettivo del nuovo Dipartimento è quello di promuovere una migliore integrazione di approcci teorici e metodologici, di fatto già esistenti, ma non completamente sviluppati nelle precedenti strutture.

Le linee di ricerca del Dipartimento includono lo studio di una varietà di sistemi biologici dai procarioti agli eucarioti. Gli approcci sperimentali spaziano dalla biologia della cellula all’analisi proteomica e genomica, dallo studio della funzione e della struttura di proteine, alle interazioni proteina-proteina e del loro ruolo nella regolazione del metabolismo e della comunicazione cellulare, ed allo studio di importanti aspetti di neurobiologia e patologia a livello molecolare.

I membri del Dipartimento sono esperti in svariate discipline quali: Anatomia, Biochimica, Tecnologie della fermentazione, Genetica, Istologia, Microbiologia, Biologia molecolare, Patologia e Fisiologia. Il Dipartimento include quindi una pluralità di competenza scientifiche atte a favorire l’innovazione scientifica e didattica all’interno del nostro Ateneo, e a sviluppare progetti di ricerca innovativi e competitivi a livello internazionale.

Il personale del Dipartimento è composto da 21 professori ordinari, 10 professori associati, 23 ricercatori e 39 tra tecnici e amministrativi. Il loro lavoro è supportato dal contributo di più di 100 tra studenti, laureati e non, e assegnisti.

I membri del dipartimento sono organizzati in 12 unità di ricerca sulla base delle loro affinità e interessi scientifici, ma l’organizzazione del Dipartimento è sostanzialmente centralizzata allo scopo di garantire il più efficiente accesso alle strumentazioni comuni, al personale ed alle risorse finanziarie. Alcuni membri del Dipartimento svolgono la maggior parte della loro attività di ricerca presso l’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (IFOM), grazie ad un accordo scientifico tra l’IFOM e l’Università di Milano.

L’attività di ricerca di ogni unità è supportata da diversi programmi, nazionali ed internazionali, finanziati dal Ministero dell’Università e della Ricerca, dal Ministero dell’Agricoltura, dal Ministero della Salute Pubblica, dall’Unione Europea, da fondi erogati dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e da Telethon, da contratti di ricerca con aziende farmaceutiche e agroindustriali.

Nel 2004 il Dipartimento ha svolto, come in passato, un’intensa attività di ricerca correlata ai continui sviluppi nei settori disciplinari di pertinenza. Le spese per l’attività di ricerca del Dipartimento per l’anno 2004 ammontano a circa € 2.160.000,00 comprensivi degli impegni assunti non liquidati al 31/12/2004. L’attività di ricerca è documentata da numerose pubblicazioni su riviste internazionali con ampia diffusione. Particolare rilevanza ha assunto in questi anni il finanziamento dei progetti di ricerca da parte dell’Unione Europea nell’ambito del VI programma Quadro e da parte del MIUR nell’ambito dei progetti PRIN.

Il Dipartimento è profondamente coinvolto in programmi di didattica pre e post laurea: 89 corsi universitari sono tenuti da membri del Dipartimento all’interno di curricula dei corsi di Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Biotecnologie, Chimica e Medicina.

Inoltre il Dipartimento è fortemente impegnato nella formazione di oltre cento tra studenti, laureati e non, e assegnisti, i quali partecipano, all’interno delle Unità di Ricerca, a progetti scientifici.

Il personale accademico del Dipartimento è coinvolto anche nell’organizzazione, nella didattica e nella ricerca della neonata Scuola di Dottorato in Scienze Biologiche e Biomolecolari e nella Scuola di Specializzazione in Genetica Applicata.

Alcuni membri del Dipartimento fanno parte di altre Scuole di Dottorato, quali quelle in Biochimica, in Biologia Cellulare e molecolare, in Fisiologia, così come della Scuola Europea di Medicina Molecolare.


Il lavoro di assestamento del nuovo Dipartimento ha visto al primo posto la riorganizzazione della Segreteria Amministrativa e la realizzazione di un’unica Segreteria generale e didattica nonché di una Segreteria unica per la gestione dei Dottorati, della Scuola di specializzazione, del personale e di tutte le pratiche relative alla sicurezza e al personale radioesposto.

Per quanto riguarda gli spazi, sono stati fatti degli interventi di ristrutturazione per creare gli spazi da mettere a disposizione del Prof. Bolognesi chiamato per trasferimento per realizzare un nuovo gruppo di ricerca di biologia strutturale e proteomica.Altre iniziative di potenziamento della ricerca su linee innovative e con potenzialità di trasferimento tecnologico sono all’attenzione del Dipartimento e richiederanno pertanto l’acquisizione di altri spazi. A questo proposito è auspicabile che l’Ateneo valuti attentamente il grado di utilizzazione degli spazi a Città Studi anche nella prospettiva di spostamenti di intere aree di ricerca su altri poli dell’Ateneo.

In conclusione, il comune denominatore culturale, insieme alla varietà di competenze e conoscenze tecniche dei membri del Dipartimento, sta già dando i suoi frutti e porterà certamente un contributo decisivo allo sviluppo di una struttura dinamica, in grado di realizzare concreti avanzamenti nel campo delle scienze biomolecolari e biotecnologiche e, allo stesso tempo, capace di realizzare trasferimento tecnologico ad aziende private ed enti pubblici.


Il Direttore del Dipartimento


Enrica Galli






1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   14

Похожие:

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconPercorsi alternativi alla guerra e alla violenza dall’antichità a oggi

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconAddestrare al ragionamento etico in situazioni di ricerca. Individuare IL problema morale, giustificare la propria valutazione alla luce di principi e teorie

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconEmendamenti alla paa n. 14/10 – allegato a

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconLa stampa Italiana, dalla Liberazione alla crisi di fine secolo

1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura iconAlla cetra (М. Глинка Н. Кукольник)
Ах люби меня без размышлений (Ю. Блейхман; А. Дюбюк; Э. Направник и др. А. Майков)
Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница