Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale




НазваниеDeliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale
страница8/25
Дата23.01.2013
Размер1.07 Mb.
ТипДокументы
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   25

Recapito del plico unico contenente l’offerta


OGNI PLICO UNICO CONTENENTE L’OFFERTA dovrà essere fatto pervenire, mediante qualsiasi forma di trasmissione (anche a mano) e ad esclusivo rischio e spesa del concorrente, tassativamente entro il giorno indicato nella lettera di invito a presentare offerta presso il seguente indirizzo:


AZIENDA SANITARIA UNICA REGIONALE
AREA VASTA N. 2
SEDE OPERATIVA DI JESI
UFFICIO PROTOCOLLO
VIA DEI COLLI, 52 - 60035 JESI (ANCONA)


Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, precisando che non costituisce valido titolo per il termine di scadenza la data del timbro postale di partenza. Oltre il suddetto termine non sarà presa in considerazione alcuna altra offerta, anche se sostitutiva di offerta precedente.


Apertura delle offerte


Le operazioni di gara saranno effettuate in seduta pubblica. Nel mese, giorno, ora, luogo e ufficio indicati nella lettera di invito a presentare offerta, gli organi della stazione appaltante - per ciascun lotto di riferimento - provvederanno preliminarmente a constatare l’integrità dei plichi unici contenenti l’offerta regolarmente pervenuti.

Si procederà successivamente all’apertura dei plichi contenenti l’offerta.

Saranno ritenute nulle:

- le offerte condizionate;

- le offerte espresse in modo indeterminato e quelle formulate con semplice riferimento ad altra offerta, propria o di altri o senza comunicazione degli importi richiesti;

- le offerte non compilate correttamente o incomplete;

- le offerte non sottoscritte dal legale rappresentante o da altra persona legittimata ad impegnare il concorrente.

- le offerte inferiori al prezzo fissato a base d’asta.


Aggiudicazione


L’aggiudicazione sarà effettuata - per singolo lotto di riferimento - nei confronti del concorrente che avrà offerto il prezzo migliore, secondo il criterio del massimo rialzo sul prezzo di stima del bene fissato a base d’asta nel presente avviso integrale di gara, mediante il metodo delle offerte segrete da confrontarsi poi col suddetto prezzo a base d’asta, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 73, comma 1, del R.D. n. 827/1924.

Se due o più concorrenti avessero fatto la stessa offerta e questa risultasse la migliore ed essa sia valida, ove i concorrenti siano presenti all’apertura delle buste, si procederà, seduta stante, ad una contestuale miglioria ad offerte segrete fra essi soli e colui che risulterà il migliore offerente verrà dichiarato aggiudicatario. L’ulteriore offerta potrà essere proposta esclusivamente da persona che ne abbia i poteri.

Ove qualcuno o nessuno degli offerenti sia presente, o i presenti non intendano migliorare l’offerta, ovvero le offerte risultassero ancora una volta uguali, l’aggiudicazione verrà effettuata tramite sorteggio.

Se nessuna delle offerte presentate raggiungerà il prezzo rispettivamente fissato a base d’asta, la procedura di gara s’intenderà infruttuosamente esperita.

Si procederà all’aggiudicazione, per singolo lotto di riferimento, anche nel caso di una sola offerta utile, valida e valutabile, purché superiore o uguale al prezzo fissato a base d’asta.

Dell’esito della procedura di aggiudicazione sarà redatto, seduta stante, apposito verbale.

Le offerte hanno natura di proposta irrevocabile. L’aggiudicazione al soggetto che tra i partecipanti avrà presentato la migliore offerta avrà effetti obbligatori e vincolanti per l’aggiudicatario per un periodo minimo di 180 giorni, mentre per l’Azienda gli obblighi sono subordinati alla conseguita esecutività dell’atto di aggiudicazione ed all’accertamento dell’insussistenza di cause ostative in capo all’aggiudicatario, ivi comprese quelle previste dalle disposizioni antimafia. In ogni caso, gli effetti giuridici obbligatori nei confronti dell’Azienda conseguiranno solo ed esclusivamente alla stipula del rogito notarile di compravendita.

Qualora dall’accertamento risulti l’esistenza di alcune cause ostative previste dalla legge, l’Azienda provvederà all’annullamento dell’aggiudicazione ed all’incameramento della cauzione, salvo il risarcimento di eventuali maggiori danni.

In seguito all’aggiudicazione e prima di stipulare l’atto di compravendita, sarà notificato con lettera raccomandata agli aventi diritto apposito atto contenente la proposta di alienazione, trasmettendo tutti i dati necessari (nome dell’acquirente, il prezzo di vendita e le altre norme pattuite compresa la clausola per l’eventualità della prelazione, ecc.). Il diritto di prelazione agraria da parte degli aventi diritto potrà essere esercitato nei limiti e con i modi previsti dalla vigente normativa.


Specificità relative alla aggiudicazione di offerta per persona da nominare

Ove l’aggiudicazione abbia luogo in favore del concorrente che abbia presentato l’offerta per persona da nominare, se ne fa speciale menzione nel verbale di gara e l’offerente può dichiarare la persona all’atto dell’aggiudicazione, ovvero entro il termine di giorni tre a decorrere da quello dell’aggiudicazione.

Se la persona nominata è presente al momento dell’aggiudicazione, la nomina è da essa accettata attraverso l’apposizione della sua firma sul verbale o, al più tardi, nei tre giorni successivi, mediante atto pubblico o con firma autenticata da notaio.

In ogni caso, comunque, l’offerente per persona da nominare, sarà sempre garante solidale della medesima, anche dopo accettata la dichiarazione.


I depositi eseguiti dall’aggiudicatario rimangono vincolati, nonostante l’offerta sia stata fatta per persona da nominare e sia stata prodotta la dichiarazione di accettazione.

Quando l’offerente non esprime, nel termine utile, la dichiarazione di nomina, o la persona nominata non accetti, o non abbia i requisiti voluti per concorrere alla gara, l’offerte è considerato come vero ed unico aggiudicatario.


ARTICOLO 5 - ROGITO DI COMPRAVENDITA


L’Azienda comunicherà formalmente all’aggiudicatario l’avvenuta aggiudicazione definitiva, che sarà disposta con apposita determina.

Entro 10 giorni dal ricevimento di tale comunicazione di aggiudicazione definitiva, l’aggiudicatario dovrà comunicare formalmente all’Azienda il nominativo e l’indirizzo del Notaio prescelto per il rogito.

Il termine per la stipula del contratto presso il Notaio, come sopra prescelto dall’aggiudicatario, sarà fissato dall’Azienda.

L’aggiudicatario dovrà presentarsi per la stipulazione del rogito nel termine prefissatogli e comunicato formalmente dall’Azienda, sotto pena di decadenza dall’aggiudicazione e con diritto per l’Azienda di incameramento del deposito cauzionale, salvo la risarcibilità dei danni ulteriori.

Tutte le spese nascenti dal contratto e conseguenti saranno integralmente a carico dell’aggiudicatario stesso.

Dalla data di stipulazione del rogito decorreranno gli effetti attivi e passivi della compravendita, intendendosi fin d’ora che da tale data le imposte, le tasse e gli oneri di qualsiasi genere, riferiti direttamente o indirettamente ai beni alienati, saranno a carico dell’acquirente. L’acquirente subentra in tutti i diritti ed in tutti i rapporti, anche di natura personale ed obbligatoria, dell’Azienda relativi al bene acquisito.


ARTICOLO 6 - PAGAMENTO DEL PREZZO.


Il prezzo di acquisto dovrà essere corrisposto secondo le seguenti modalità:

- acconto pari al 50% (cinquanta per cento) del prezzo di aggiudicazione, entro 20 giorni dalla comunicazione dell’aggiudicazione stessa, unitamente al rimborso delle spese tecniche indicate nel presente avviso integrale di gara;

- saldo dell’ulteriore 50% (cinquanta per cento) all’atto della stipula del rogito notarile.


I pagamenti potranno avvenire con le seguenti modalità alternative:


- versamento presso la Tesoreria dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale: Banca delle Marche S.p.A. - (filiale Ancona Agenzia 2) sul conto corrente n. 4487 codice IBAN IT76D06055026000000000000004487, con indicazione delle rispettive causali contenenti sempre l’indicazione del relativo lotto,

- assegno circolare non trasferibile intestato all’Azienda Sanitaria Unica Regionale - Area vasta n. 2 Sede operativa di JESI.

A totale discrezione dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale, potranno essere concordate modalità alternative di pagamento.


ARTICOLO 7 - CONSEGNA DEGLI IMMOBILI


La consegna degli immobili aggiudicati avverrà all’atto della stipulazione del rogito di compravendita.

La procedura e gli oneri relativi all’eventuale apposizione dei confini dell’area saranno a carico di ciascun aggiudicatario.


ARTICOLO 8 - INFORMAZIONE E VISIONE DEGLI ATTI DI GARA - VISITE AGLI IMMOBILI


Per qualsiasi informazione relativa allo svolgimento della presente gara, ovvero per la richiesta di disponibilità degli schemi per la presentazione della domanda di partecipazione e/o dell’offerta, è possibile contattare l’Unità Operativa Affari Generali, Legali ed Approvvigionamenti di JESI - tel. 0731.534837 - 0731.534810 - fax 0731.534833 - carlo.spaccia@sanita.marche.it - francesca.rocchetti@sanita.marche.it.

Il Responsabile del procedimento è il dott. Carlo SPACCIA - Direttore U.O. Affari Generali, Legali ed Approvvigionamenti di JESI.

Gli immobili oggetto di alienazione sono visionabili, previo appuntamento con l’Ufficio Tecnico di JESI - tel. 0731.534163 - geom. Alessandro ANIBALDI o suo delegato.


ARTICOLO 9 - AUTOTUTELA


L’Azienda Sanitaria Unica Regionale si riserva la facoltà insindacabile, senza che i partecipanti possano sollevare obiezioni o vantare diritti di sorta, di prorogare i termini previsti dal presente avviso ovvero di disporne la modifica e/o la revoca in tutto o in parte.

L’Azienda Sanitaria Unica Regionale si riserva in qualsiasi momento, e comunque fino alla stipulazione del contratto, la facoltà insindacabile di non procedere alla vendita, per intervenuti motivi di interesse pubblico, senza che nulla sia dovuto agli eventuali aggiudicatari, salvo la restituzione, senza interessi, del deposito cauzionale.


ARTICOLO 10 - INFORMATIVA A TUTELA DEI DATI PERSONALI.


Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003, si informa che il titolare del trattamento dei dati personali forniti per la partecipazione alla gara è l’Azienda Sanitaria Unica Regionale delle Marche, con sede ad Ancona, via Caduti del Lavoro n. 40.

I dati personali saranno trattati in conformità all’articolo 13 del citato Decreto. In particolare, tali dati saranno trattati esclusivamente ai fini della partecipazione alla procedura di gara di cui al presente avviso.

Tutti i dati richiesti per la partecipazione alla gara rivestono carattere obbligatorio e il concorrente è tenuto a renderli, pena la mancata partecipazione alla gara stessa. Il trattamento dei dati verrà effettuato in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere attuato mediante strumenti manuali e informatici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli, in conformità ad obblighi di legge. L’interessato potrà esercitare i diritti specificatamente previsti all’articolo 7 del Decreto Legislativo n. 196/2003.


ARTICOLO 11 - NORME APPLICABILI / RINVIO.


Per quanto non previsto nel presente avviso integrale di gara, sono applicabili le disposizioni contenute nella legge e nel Regolamento per l’amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato (R.D. n. 2440/1923 e n. 827/1924 e successive modificazioni ed integrazioni), le disposizioni del codice civile, nonché le altre leggi e regolamenti vigenti in materia o che dovessero essere emanati nel corso dell’espletamento della presente procedura, in quanto applicabili.


ESITI DI GARA


Comune di Porto Recanati.

Manutenzione straordinaria piani viabili congiuntamente al trasferimento d’immobile. Esito.


Esito di gara - CUP I97H10000730004


Il Comune di Porto Recanati rende noto che la gara a procedura aperta per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria piani viabili è risultata deserta.


IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

(Geom. Re Daniele)


BANDI DI CONCORSO


Provincia di Ascoli Piceno.

Avviso di rettifica Bando di concorso per cat. C1 Provincia di Ascoli Piceno - Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro. D.D. 11333 del 3/10/2012.


Si informa che, con determinazione dirigenziale n. 11390 del 8.10.2012 è stato rettificato il bando di concorso per titoli e colloquio, approvato con determinazione dirigenziale n. 11333/2012 per la stipula di n. 6 contratto a tempo determinato per un periodo di 32 mesi per Istruttore Amministrativo (Cat. C1 del vigente Ordinamento Professionale), nei termini di seguito riportati:


- all’art. 2 punto 2.b, dopo le parole “nella stessa categoria del posto messo a concorso” sono aggiunte le seguenti parole: “o area superiore”;

- all’art. 3 punto 6, dopo le parole “nella stessa categoria del posto messo a concorso” sono aggiunte le seguenti parole: “o area superiore”;

- all’interno dello schema di domanda di ammissione al bando, alla lettera f) accanto alle parole “nella stessa categoria del posto messo a concorso” sono aggiunte le seguenti parole: “o area superiore”.


Immutato il resto.


LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO

(dott.ssa Matilde Menicozzi)


Provincia di Ascoli Piceno.

Selezione pubblica per titoli e colloquio per la stipula di n. 1 contratto a tempo determinato pieno (36 ore settimanali), per un periodo di mesi 32, per Istruttore Direttivo Amministrativo (Cat. D1 del vigente Ordinamento Professionale) presso il Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro per migliorare l’efficacia e l’efficienza dei programmi operativi attraverso azioni e strumenti di supporto. D.D. n. 11383 del 05.10.2012.


LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO


omissis


RENDE NOTO


ART. 1 - INDIVIDUAZIONE DEL POSTO - TRATTAMENTO ECONOMICO


È indetta, una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la stipula di n. 1 contratto a tempo determinato pieno (36 ore settimanali) per va periodo di mesi 32 per Istruttore Direttivo Amministrativo Cat. D1 del vigente C.C.N.L., comparto Regioni - Autonomie Locali presso il Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro per migliorare l’efficacia e l’efficienza dei programmi operativi attraverso azioni e strumenti di supporto con mansioni di: assistenza tecnica sul SIFORM e sui sistemi informatici.

Al posto è attribuito il seguente trattamento economico:

- stipendio annuo iniziale al lordo delle ritenute di legge previsto dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali.

Tutti gli emolumenti, sono soggetti alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali nonché alle altre previste dalle vigenti e future disposizioni di legge.


ART. 2 - REQUISITI PER L’AMMISSIONE AL CONCORSO


Possono partecipare al concorso i candidati in possesso dei seguenti requisiti:


A. Requisiti generali


1. cittadinanza italiana, ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, secondo quanto previsto dall’art. 38 del D. Lgs. n. 165/2001, fatte salve le eccezioni di cui al DPCM 7.2.1994. Sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marno e della Città del Vaticano;

2. godimento dei diritti civili e politici;

3. non essere esclusi dall’elettorato attivo e non essere stati destituiti, o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero di noti, essere stato dichiarati decaduti da. un impiego, né aver subito provvedimenti di recesso per giusta causa;

4. assenza di condanne penali che comportino l’interdizione dai pubblici uffici o che, ove disposte nel corso di un rapporto di lavoro già instaurato, potrebbero determinare il licenziamento;

5. idoneità fisica alla mansione lavorativa prevista dal presente bando.


I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono altresì possedere, ai fini dell’assunzione, i seguenti requisiti: a) godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza; b) possesso dei requisiti, previsti per i cittadini italiani, eccezion, fatta per la cittadinanza italiana; c) adeguata conoscenza della lingua italiana.

1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   25

Похожие:

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPresidente dell’assemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconVerifica dell’apprendimento

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPaolo Dell'Olmo

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconDell'economia e delle finanze

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPer le energie rinnovabili dell’Italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconColoringCaramia M, Dell'Olmo p journal of heuristics

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale icon150° anniversario dell’unità D’italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconCiviltà sepolte. IL romanzo dell’archeo­

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница