Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale




НазваниеDeliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale
страница7/25
Дата23.01.2013
Размер1.07 Mb.
ТипДокументы
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   25

ARTICOLO 1 - CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA


I beni vengono alienati nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, ivi comprese le servitù se e come esistenti, apparenti e non, o comunque aventi ragione legale di esistere. La vendita viene effettuata a corpo e non a misura, cosicché nessuna contestazione o riserva potrà essere avanzata dai partecipanti alla gara su eventuali differenze tra l’effettiva consistenza dei cespiti rispetto a quella ricavabile dalla documentazione catastale, tenuto conto dell’onere per i partecipanti di procedere all’accesso preventivo direttamente o a mezzo di soggetti terzi. I partecipanti alla gara, con la stessa partecipazione, confermano di ben conoscere lo stato di fatto e di diritto degli immobili.


ARTICOLO 2 - MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA


Ai fini della partecipazione alla gara, dovrà essere fatta pervenire, PER SINGOLO LOTTO DI RIFERIMENTO (*) ed entro il termine perentorio ed all’indirizzo indicato al successivo articolo 3 del presente avviso integrale di gara, UN PLICO UNICO CONTENTENTE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE, recante all’esterno mittente e suo indirizzo / ragione sociale e LA SEGUENTE DICITURA:

“GARA PER ALIENAZIONE DI BENI IMMOBILI in esecuzione della determina n. 560/ASURDG in data 10.7.2012 del Direttore Generale dell’ASUR Marche - CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER IL LOTTO N. . . . . . . . .” (indicazione del lotto per cui si partecipa alla gara).

(*) Nel caso in cui il concorrente intenda partecipare alla gara per più lotti previsti nel presente avviso integrale di gara, dovrà comunque essere prodotto separatamente un plico per singolo lotto di interesse.


Formazione del plico unico contenente la domanda di partecipazione.


Nel PLICO UNICO CONTENENTE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE, che dovrà essere chiuso e sigillato (mediante qualunque tipo di sigillo) e controfirmato sui lembi di chiusura, e contrassegnato all’esterno mediante la dicitura “GARA PER ALIENAZIONE DI BENI IMMOBILI in esecuzione della determina n. 560/ASURDG in data 10.7.2012 del Direttore Generale dell’ASUR Marche - CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER IL LOTTO N. . . . . . . .” (indicazione del lotto per cui si partecipa alla gara), dovranno essere contenute, a pena di esclusione dalla gara, le seguenti documentazioni:


1. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA, validamente sottoscritta ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, redatta secondo lo schema in Allegato “A” al presente avviso integrale di gara (o comunque contenente tutte le indicazioni in esso riportate), nell’ambito della quale il sottoscrittore attesti:

- dati anagrafici, residenza, C.F. e partita I.V.A. (se disponibile) e l’attestazione di agire in qualità di:

• persona fisica per proprio nome e conto;

• persona fisica per conto di una terza persona con riserva di nominarla (*);

• titolare di impresa individuale, specificando la relativa sede legale;

• legale rappresentante di una società / ente / altro, specificando la relativa sede legale;

• procuratore, in nome e per conto dell’offerente, specificando le generalità del mandante (nome e cognome o ragione sociale, residenza o sede legale, C.F. e partita I.V.A., se disponibile);

• persona fisica che presenta l’offerta unitamente ad altri soggetti. (**)

(*) Possono essere fatte offerte per conto di una terza persona con riserva di nominarla, purché l’offerente stesso abbia i requisiti necessari per essere ammesso alla gara, e la cauzione di cui al successivo punto 2. sia da lui prestata.

(**) In questa ultima ipotesi, dovrà essere inserita nella stessa busta una domanda per ciascun soggetto partecipante alla comunione, con indicando della propria quota di partecipazione. Se non verrà indicata la quota percentuale di partecipazione i soggetti dichiaranti si considereranno solidalmente obbligati in parti uguali.

- di voler partecipare al procedimento di gara per la vendita dell’immobile di cui al lotto n. . . . . . di cui al presente avviso di gara;

- i seguenti stati, fatti e qualità che consentono di partecipare alla gara e di contrarre, e più precisamente:


per le sole persone fisiche:


- di essere in possesso della piena capacità di agire e di non essere stato interdetto o inabilitato e che, a proprio carico, non sono in corso procedure per nessuno di tali stati, nonché l’inesistenza a proprio carico di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre o sentenze, ancorché non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alla gara;


per le imprese individuali:


- che l’impresa è iscritta alla Camera di Commercio, Industria Artigianato e Agricoltura, con indicazione dei seguenti dati: data e numero di iscrizione, Camera di Commercio presso cui l’impresa è iscritta, nominativo, data di nascita e di residenza delle persone delegate alla firma per l’esercizio dell’impresa in base agli atti depositati presso la stessa Camera di Commercio;

- che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente, che nei riguardi della stessa non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni, e che tali procedure non si sono verificate nel quinquennio precedente la data stabilita per l’asta;

- che il titolare dell’impresa non si trova in nessuna delle condizioni di cui all’art. 32 quater del codice penale (casi nei quali alla condanna consegue l’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione);

- che il titolare dell’impresa, nonché l’impresa, non si trovano nelle condizioni di cui all’art. 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo n. 231/2001 (divieto di contrattare con la pubblica amministrazione, salvo che per ottenere le prestazioni di un pubblico servizio);


per le persone giuridiche (società di capitali, società di persone, ...), per gli enti e consorzi partecipanti per proprio conto:


- che la società è iscritta alla Camera di Commercio, Industria Artigianato e Agricoltura, con indicazione dei seguenti dati: data e numero di iscrizione, Camera di Commercio presso cui la società è iscritta, nominativi, date di nascita e di residenza dei soci e/o amministratori muniti di poteri rappresentanza, e nominativi, date di nascita e di residenza dei soggetti cui è conferito il potere di contrarre ed assumere impegni con i terzi con riferimento agli acquisti di immobili per conto della società / ente;

- che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente, che nei riguardi della stessa non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni, e che tali procedure non si sono verificate nel quinquennio precedente la data stabilita per l’asta;

- che il sottoscrittore ed i soggetti sopra individuati non si trovano in nessuna delle condizioni di cui all’art. 32 quater del codice penale (casi nei quali alla condanna consegue l’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione);

- che il sottoscrittore ed i soggetti sopra individuati, nonché la società o ente, non si trovano nelle condizioni di cui all’art. 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo n. 231/2001 (divieto di contrattare con la pubblica amministrazione, salvo che per ottenere le prestazioni di un pubblico servizio);


per tutti i sottoscrittori della domanda


- di essersi recato sul posto dove è ubicato l’immobile per il quale si intende presentare offerta di acquisto e di aver preso completa conoscenza dello stato attuale di fatto dell’immobile stesso, direttamente o per mezzo di soggetti terzi;

- di aver preso visione, relativamente all’immobile per il quale si intende presentare offerta di acquisto, della documentazione d’asta, di tutti i dati concernenti la consistenza, della situazione urbanistica e catastale presso i competenti Uffici, del suo stato di conservazione, dello stato di strutture e sovrastrutture, ivi comprese quelle comuni, direttamente o anche a mezzo di soggetti terzi;

- di prendere atto che l’eventuale acquisto dell’immobile avverrà a corpo e non a misura e nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con tutti i vincoli e servitù, apparenti e non, se e come esistenti o aventi ragione legale di esistere;

- di impegnarsi ad assumere tutte le spese relative alla compravendita, così come previsto dalla legge e dal presente avviso integrale di gara;

- di essere a piena conoscenza e di accettare, senza alcuna riserva, tutte le condizioni e le modalità riportate nel presente avviso integrale di gara, ivi compreso il “Regolamento per la gestione del patrimonio immobiliare aziendale” approvato con determina del Direttore Generale n. 1096 del 11.11.2009;

- l’indicazione del conto corrente bancario sul quale, eventualmente, effettuare versamenti in restituzione dei depositi cauzionali;

- di impegnarsi a rimborsare all’Azienda le spese tecniche sostenute in relazione alle procedure di alienazione, distintamente indicate per ciascun lotto nel presente avviso integrale di gara.


2. COPIA DOCUMENTO DI IDENTITÀ O DI RICONOSCIMENTO DEL SOTTOSCRITTORE IN CORSO DI VALIDITÀ.

3. LA SEGUENTE EVENTUALE ULTERIORE DOCUMENTAZIONE.


Qualora la domanda di partecipazione sia sottoscritta da un soggetto diverso dal concorrente, dovrà essere inserito nel plico unico idonea procura speciale, rilasciata per atto pubblico notarile o scrittura privata autenticata da notaio, in originale o in copia autentica, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 n. 445. Da tale procura dovranno risultare il potere conferito al mandatario e le generalità del mandante (nome e cognome o ragione sociale, residenza o sede legale, codice fiscale e partita I.V.A., se disponibile).

Qualora la domanda di partecipazione sia sottoscritta in qualità di legale rappresentante di una società di persone e/o di capitali / ente / altro, dovrà essere inserita nel plico unico idonea documentazione, in originale o in copia autentica ai sensi dell’articolo 18, comma 2, del D.P.R. n. 445/2000, dalla quale si rilevi il potere del medesimo legale rappresentante a contrarre per il negozio di cui alla presente procedura di gara (delibere societarie / statuto / atto costitutivo / procure / altro.)

Qualora la domanda di partecipazione sia sottoscritta in qualità di legale rappresentante di un ente pubblico, dovrà essere inserita nel plico unico idonea documentazione, in originale o in copia autentica ai sensi dell’articolo 18, comma 2, del D.P.R. n. 445/2000, recante deliberazione del competente organo comprovante la volontà di acquistare l’immobile oggetto di gara ed individuante il medesimo legale rappresentante per la partecipazione alla gara stessa.


ARTICOLO 3 - RECAPITO DEL PLICO CONTENENTE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE


OGNI PLICO UNICO CONTENENTE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE dovrà essere fatto pervenire, mediante qualsiasi forma di trasmissione (anche a mano) e ad esclusivo rischio e spesa del concorrente, tassativamente entro le ore 13.00 del giorno 16 novembre 2012 presso il seguente indirizzo:


AZIENDA SANITARIA UNICA REGIONALE
AREA VASTA N. 2
SEDE OPERATIVA DI JESI
UFFICIO PROTOCOLLO
VIA DEI COLLI, 52 - 60035 JESI (ANCONA)


Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, precisando che non costituisce valido titolo per il termine di scadenza la data del timbro postale di partenza. Oltre il suddetto termine non sarà presa in considerazione alcuna altra offerta, anche se sostitutiva di offerta precedente.


ARTICOLO 4 - MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DELLA GARA


La vendita di detti immobili sarà effettuata mediante il sistema della procedura negoziata preceduta da gara ufficiosa, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 14 del vigente Regolamento aziendale per la gestione del patrimonio immobiliare, adottato con Determina del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale delle marche n. 1096/DG in data 11.11.2009.


Gli interessati che avranno presentato regolare domanda di partecipazione saranno successivamente invitati a presentare offerta, secondo le modalità indicate nel presente avviso. Nella lettera di invito a presentare offerta, saranno indicati l’anno, il mese, il giorno e l’ora, il luogo e l’ufficio in cui si procederà alla gara.


Modalità di presentazione dell’offerta.


Entro il termine perentorio ed all’indirizzo indicato nella lettera di invito a presentare offerta, il concorrente dovrà far pervenire, PER CIASCUN LOTTO DI RIFERIMENTO. UN PLICO UNICO CONTENENTE L’OFFERTA, recante all’esterno indicazione del mittente, indirizzo e la seguente dicitura: “GARA PER ALIENAZIONE DI BENI IMMOBILI in esecuzione della determina n. 560/ASURDG in data 10.7.2012 del Direttore Generale dell’ASUR Marche - CONTIENE OFFERTA PER IL LOTTO N. . . . . . . .” (indicazione del lotto per cui si partecipa alla gara).


IL PLICO UNICO CONTENENTE L’OFFERTA, chiuso, sigillato (mediante qualunque tipo di sigillo) e controfirmato sui lembi di chiusura, dovrà contenere al suo interno, secondo le indicazioni di cui alla lettera di invito a presentare offerta:

- L’OFFERTA ECONOMICA, redatta in lingua italiana, in carta bollata o con apposizione di marca da bollo, datata e sottoscritta per esteso con firma leggibile dell’offerente e formulata secondo lo schema in Allegato “B” al presente avviso integrale di gara (o comunque contenente tutte le indicazioni in esso riportate), recante:

- dati anagrafici, residenza, C.F. e partita I.V.A. (se disponibile) del sottoscrittore;

- indicazione del lotto per cui viene presentata offerta;

- il prezzo di offerta - espresso in euro sia in cifre che in lettere;

- firma leggibile e per esteso del sottoscrittore.

In caso di offerta presentata da più soggetti, L’OFFERTA ECONOMICA dovrà essere unica e sottoscritta da tutti i partecipanti alla comunione, secondo lo schema in Allegato “B-2” al presente avviso integrale di gara (o comunque contenente tutte le indicazioni in esso riportate).

In caso di discordanza tra la indicazione del prezzo espresso in cifre e del prezzo espresso in lettere, sarà ritenuta valida l’indicazione più favorevole all’Azienda.

Non è consentito al medesimo soggetto di presentare più offerte per lo stesso lotto.


- DOCUMENTAZIONE / RICEVUTA COMPROVANTE AVVENUTA COSTITUZIONE DI DEPOSITO CAUZIONALE.

A pena di esclusione dalla gara stessa, i concorrenti (*) dovranno costituire in favore dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale un deposito cauzionale pari all’importo rispettivamente indicato per singolo lotto sopra indicato, con le seguenti modalità alternative:

- deposito cauzionale infruttifero (Tesoreria dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale: Banca delle Marche S.p.A. - filiale Ancona - Agenzia 2 - sul c.c. n. 4487, codice IBAN IT76D0605502600000000004487), con la seguente causale: “GARA PER ALIENAZIONE DI BENI IMMOBILI in esecuzione della determina n. 560/ASURDG in data 10.7.2012 del Direttore Generale dell’ASUR Marche - Deposito cauzionale LOTTO N. . . . . .”

- assegno circolare non trasferibile intestato all’Azienda Sanitaria Unica Regionale - Area Vasta n. 2 Sede operativa di JESI.

Tale deposito cauzionale non può essere costituito mediante fideiussione bancaria né mediante polizza fidejussoria assicurativa.

(*) Nel caso di offerta formulata unitamente ad altri soggetti, il deposito cauzionale dovrà essere prestato per l’intero e per conto dell’intera comunione da parte di uno solo dei concorrenti.

A coloro che non risulteranno aggiudicatari il deposito cauzionale verrà restituito, mentre il deposito costituito dall’aggiudicatario verrà trattenuto a titolo di caparra. Tale deposito verrà incamerato, qualora il medesimo aggiudicatario non addivenga, nei tempi e con le modalità stabilite dall’Azienda, alla stipulazione degli atti di trasferimento delle proprietà, fatti salvi i maggiori danni.

1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   25

Похожие:

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPresidente dell’assemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconVerifica dell’apprendimento

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPaolo Dell'Olmo

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconDell'economia e delle finanze

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPer le energie rinnovabili dell’Italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconColoringCaramia M, Dell'Olmo p journal of heuristics

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale icon150° anniversario dell’unità D’italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconCiviltà sepolte. IL romanzo dell’archeo­

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница