Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale




НазваниеDeliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale
страница6/25
Дата23.01.2013
Размер1.07 Mb.
ТипДокументы
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   25

rende noto

che chiunque abbia interesse può presentare offerta economica per partecipare a trattativa privata all’acquisizione dell’immobile a Fermo in via Cardarelli civico 12 e 6 composto da abitazione e garage foglio 59 particella 48 subalterno 8 categoria A3 Ecategoria C6


con le seguenti modalità:


A) presentazione in busta chiusa debitamente sigillata dei plichi da recapitare entro e non oltre le ore 13.00 del 20 novembre 2012 presso la Fondazione Casa Riposo M.A. Monsignani Sassatelli - ufficio segreteria, con dicitura esterna “Offerta per trattativa privata relativa alla vendita Immobile sito a Fermo in via Cardarelli civico 12 e 6 composto da abitazione e garage foglio59 particella 48 subalterno 8 categoria A3 E categoria C6


IL PREZZO A BASE D’ASTA È FISSATO IN E. 200.000,00 (duecentomila//00)

I plichi devono contenere due buste chiuse come di seguito indicate:

1) Istanza di partecipazione (ALL. A con relativa documentazione allegata) inserita in apposita busta chiusa denominata “ISTANZA DI PARTECIPAZIONE”. All’interno di tale busta va inserita, a pena di esclusione, ricevuta dell’avvenuto versamento del deposito cauzionale o da copia dell’attestazione bancaria dell’avvenuta esecuzione del bonifico sul conto sopra citato o dall’originale della fidejussione bancaria o assicurativa entro la scadenza del termine per la presentazione delle offerte;

2) Offerta economica (ALL. B) inserita in apposita busta chiusa denominata “OFFERTA ECONOMICA”.

B) il deposito cauzionale è pari al 10% dell’importo a base della seconda asta, quindi di E 20.000,00. La costituzione del deposito potrà avvenire:

1. mediante bonifico bancario su conto intestato alla Fondazione Casa Riposo M.A. Monsignani Sassatelli presso la carifermo spa sede di Fermo centrale Via Don Ricci 1, coordinate bancarie IBAN IT95G0615069450T20010030298 (per informazioni: tel. 0734/622496).

2. mediante fidejussioni bancarie nonché polizze polizze fideiussorie rilasciate da società di assicurazione in possesso dei requisiti previsti dalla legge 10.06.82 n. 348

Le suddette polizze dovranno:

- prevedere una scadenza non inferiore a 12 mesi dalla data di scadenza fissata nel presente avviso per la presentazione delle istanze di partecipazione all’asta;

- dovranno contenere l’espressa condizione che il fidejussore è tenuto a soddisfare l’obbligazione a semplice richiesta dell’Ente senza facoltà di opporre alcuna eccezione relativa al rapporto di provvista e/o valuta, incluse quelle indicate all’art. 1945 c.c., con esclusione, altresì, del beneficio di preventiva escussione di cui all’art. 1944 c.c.

L’offerta deve essere corredata, a pena di esclusione, dalla ricevuta dell’avvenuto versamento del deposito cauzionale o da copia dell’attestazione bancaria dell’avvenuta esecuzione del bonifico sul conto sopra citato o dall’originale della fidejussione bancaria o assicurativa.

Il deposito cauzionale costituito dall’aggiudicatario verrà introitato dall’Ente, al momento del rogito, a titolo di acconto prezzo, se costituito in contanti o mediante bonifico bancario.

Nel caso di costituzione mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa, questa sarà restituita per lo svincolo al momento del pagamento dell’intero corrispettivo; ai non aggiudicatari il deposito cauzionale verrà restituito, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, senza alcun diritto ad interessi.

La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’aggiudicatario nonché il puntuale pagamento del prezzo di aggiudicazione.


C) Sono ammesse a partecipare alla trattativa privata sia le persone fisiche sia le persone giuridiche.

Le imprese devono possedere l’iscrizione nel Registro delle Imprese C.C.I.A.A. od iscrizione ad albo analogo per gli altri Stati Europei.

I soggetti interessati devono presentare domanda di partecipazione secondo l’apposito modello predisposto dall’Amministrazione alienante (All. A) e costituente parte integrante e sostanziale del presente avviso.

Le offerte potranno essere riferite a:

1. persone fisiche in possesso della capacità di agire, ai sensi dell’art. 2 del c.c.;

2. minori di età soggetti alla potestà dei genitori; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute negli artt. 320 - 321 del codice civile; il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare i propri poteri di rappresentanza legale nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

3. minori di età soggetti a tutela; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 374 del codice civile; il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare i propri poteri di rappresentanza legale nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

4. minori di età emancipati; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 394 del codice civile; pertanto, il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare lo stato di minore emancipato, il consenso del curatore nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

5. soggetti giudizialmente interdetti o inabilitati; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 424 del codice civile; per quanto concerne la documentazione che dovrà essere presentata dal soggetto che intende presentare offerta, si rinvia, rispettivamente per gli interdetti e gli inabilitati, a quella prevista per i minori soggetti a tutela e per i minori emancipati;

6. enti, con o senza personalità giuridica; in tal caso, il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre la deliberazione con la quale l’Ente ha manifestato la volontà di acquistare.

I rappresentanti legali di enti e i procuratori dovranno produrre, pena l’irricevibilità dell’offerta, idonea documentazione comprovante i poteri di rappresentanza. Comunque, chi intende formulare un’offerta dovrà, pena l’irricevibilità della stessa, produrre un valido documento di identità. La documentazione sopra richiesta dovrà essere presentata, pena l’irricevibilità delle offerte, in originale o in copia conforme all’originale.


D) l’apertura delle offerte pervenute avverrà in seduta consiliare durante la prima riunione successiva alla scadenza del bando (15.09.2012) presso la Fondazione Casa riposo M.A.Monsignani Sassatelli con aggiudicazione secondo il criterio della migliore offerta e ad insindacabile giudizio sulla decisione consiliare;

E) in caso di parità delle migliori offerte pervenute l’Amministrazione si riserva di procedere ad un’ulteriore negoziazione;

F) l’Amministrazione si riserva comunque la possibilità di contattare direttamente coloro che nel tempo abbiano manifestato interesse all’acquisto;

G) il bene immobile è venduto nello stato di fatto e di diritto quale risulta dal precedente bando d’asta che, unitamente alla documentazione tecnica estimativa, viene messo a disposizione sul sito istituzionale per la consultazione.

Si evidenzia che l’immobile no è stato dichiarato di interesse culturale

“Il prezzo di aggiudicazione verrà versato presso la tesoreria della Fondazione Casa Riposo M.A.Monsignani Sassatelli con le modalità di seguito indicate:

- 10%, a titolo di acconto, se non risulta versata la cauzione in denaro (quindi costituita a mezzo fideiussoria bancaria) entro il termine perentorio di n. 20 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di aggiudicazione;

- 90%, a titolo di saldo, al momento della stipula dell’atto di verificata condizione.

Qualora il prezzo non venisse corrisposto entro il termine predetto, l’ente aggiudicatario annulla l’aggiudicazione, con diritto a percepire l’importo della cauzione, salvo il risarcimento di ulteriori danni. In tale ipotesi l’Amministrazione si riserva la facoltà di dar corso allo scorrimento della graduatoria nei confronti degli altri offerenti.

Il contratto di alienazione è ricevuto da un notaio del distretto di Fermo individuato dall’acquirente, a carico del quale sono poste tutte le spese contrattuali, compresi gli oneri connessi;

I) si ricorda che la base d’asta è in E 200.000,00 (duecentomila). All’uopo, l’Ente avverte fin d’ora che non terrà in considerazione offerte inferiori al 10%.

F) l’ente verificherà il possesso dei requisiti inerenti la capacità a contrattare con la Fondazione acquisendo apposite dichiarazioni e certificazioni come previsto dalla normativa vigente. La stipulazione del contratto di compravendita è subordinata al possesso dei requisiti di legge;

G) Ulteriori informazioni:

- è in facoltà prendere visione dell’immobile nelle giornate del martedì e giovedì, previo appuntamento telefonico con (tel. 0734/622496fax 0734/622608; indirizzo di posta elettronica info@casasassatelli.it);

- per ogni eventuale informazione è possibile contattare la segretaria dell’ente dott.ssa Filomena Varlotta 0734/622496 fax 0734/622608

- ai sensi e per gli effetti dell’art. 18 del D. Lgs. 196/2003 si dichiara che i dati personali acquisiti con la presente procedura verranno utilizzati unicamente per gli adempimenti ad essa connessi e sono fatti salvi i diritti che l’art. 7 del D. Lgs. 196/2003 garantisce ai soggetti interessati.


IL DIRETTORE AMM.VO

(dott.ssa Filomena Varlotta)


Fondazione Casa di Riposo - Marchese Alberto Monsignani Sassatelli - Fermo.

Licitazione privata per vendita immobile sito a Montegiorgio.


Premesso che:

- in esecuzione della delibera del CDA del 2004 si provvedeva all’indizione del pubblico incanto per la vendita dell’immobile denominato Immobile sito a Montegiorgio con contestuale previsione di un secondo esperimento di incanto, foglio 30 particella 47, sito in via San Martino, 30/32

- l’immobile, a seguito dell’esperimento di due aste ad evidenza pubblica, è rimasto tuttavia invenduto;

- vista la delibera n. 48 adottata dal Consiglio del 25/07/2012 il cui esito della licitazione è andata deserta

- vista la delibera n. 57 adottata dal Consiglio di amministrazione del 26.09.2012


rende noto


che chiunque abbia interesse può presentare offerta economica per partecipare a trattativa privata all’acquisizione dell’immobile sito a Montegiorgio: foglio 30 particella 47 sito in Via San Martino 30/32

con le seguenti modalità:

PREZZO A BASE D’ASTA E 30.000,00 (trentamila//00)


A) presentazione in busta chiusa debitamente sigillata dei plichi da recapitare entro e non oltre le ore 13.00 del 20 novembre 2012 presso la Fondazione Casa Riposo M.A. Monsignani Sassatelli - ufficio segreteria, con dicitura esterna “Offerta per trattativa privata relativa alla vendita Immobile sito a Montegiorgio”.

I plichi devono contenere due buste chiuse come di seguito indicate:

1) Istanza di partecipazione (ALL. A con relativa documentazione allegata) inserita in apposita busta chiusa denominata “ISTANZA DI PARTECIPAZIONE”. All’interno di tale busta va inserita, a pena di esclusione, ricevuta dell’avvenuto versamento del deposito cauzionale o da copia dell’attestazione bancaria dell’avvenuta esecuzione del bonifico sul conto sopra citato o dall’originale della fidejussione bancaria o assicurativa entro la scadenza del termine per la presentazione delle offerte;

2) Offerta economica (ALL. B) inserita in apposita busta chiusa denominata “OFFERTA ECONOMICA”.

B) il deposito cauzionale è pari al 10% dell’importo a base dell’asta, quindi di E 3.000,00.

La costituzione del deposito potrà avvenire:

1 mediante bonifico bancario su conto intestato alla Fondazione Casa Riposo M..A Monsignani Sassatelli tenuto presso la Carifermo spa sede di Fermo centrale Via Don Ricci 1, coordinate bancarie IBAN IT95G0615069450T20010030298 (per informazioni: tel. 0734/622496).

2 mediante fidejussioni bancarie nonché polizze fideiussorie rilasciate da società di assicurazione in possesso dei requisiti previsti dalla legge 10 giugno 1982 n. 348.

Le suddette polizze dovranno:

- prevedere una scadenza non inferiore a 12 mesi dalla data di scadenza fissata nel presente avviso per la presentazione delle istanze di partecipazione all’asta;

- dovranno contenere l’espressa condizione che il fidejussore è tenuto a soddisfare l’obbligazione a semplice richiesta dell’Ente senza facoltà di opporre alcuna eccezione relativa al rapporto di provvista e/o valuta, incluse quelle indicate all’art. 1945 c.c., con esclusione, altresì, del beneficio di preventiva escussione di cui all’art. 1944 c.c .

L’offerta deve essere corredata, a pena di esclusione, dalla ricevuta dell’avvenuto versamento del deposito cauzionale o da copia dell’attestazione bancaria dell’avvenuta esecuzione del bonifico sul conto sopra citato o dall’originale della fidejussione bancaria o assicurativa.

Il deposito cauzionale costituito dall’aggiudicatario verrà introitato dall’Ente, al momento del rogito, a titolo di acconto prezzo, se costituito in contanti o mediante bonifico bancario.

Nel caso di costituzione mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa, questa sarà restituita per lo svincolo al momento del pagamento dell’intero corrispettivo; ai non aggiudicatari il deposito cauzionale verrà restituito, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, senza alcun diritto ad interessi.

La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’aggiudicatario nonché il puntuale pagamento del prezzo di aggiudicazione.

C) Sono ammesse a partecipare alla trattativa privata sia le persone fisiche sia le persone giuridiche.

Le imprese devono possedere l’iscrizione nel Registro delle Imprese C.C.I.A.A. od iscrizione ad albo analogo per gli altri Stati Europei.

I soggetti interessati devono presentare domanda di partecipazione secondo l’apposito modello predisposto dall’Amministrazione alienante (All. A) e costituente parte integrante e sostanziale del presente avviso.

Le offerte potranno essere riferite a:

1. persone fisiche in possesso della capacità di agire, ai sensi dell’art. 2 del c.c.;

2. minori di età soggetti alla potestà dei genitori; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute negli artt. 320 - 321 del codice civile; il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare i propri poteri di rappresentanza legale nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

3. minori di età soggetti a tutela; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 374 del codice civile; il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare i propri poteri di rappresentanza legale nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

4. minori di età emancipati; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 394 del codice civile; pertanto, il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre idonea documentazione diretta a comprovare lo stato di minore emancipato, il consenso del curatore nonché l’autorizzazione concessa dal giudice tutelare per l’acquisto;

5. soggetti giudizialmente interdetti o inabilitati; in tal caso, pena la irricevibilità delle offerte, trovano applicazione le previsioni contenute nell’art. 424 del codice civile; per quanto concerne la documentazione che dovrà essere presentata dal soggetto che intende presentare offerta, si rinvia, rispettivamente per gli interdetti e gli inabilitati, a quella prevista per i minori soggetti a tutela e per i minori emancipati;

6. enti, con o senza personalità giuridica; in tal caso, il soggetto che intende presentare offerta dovrà produrre la deliberazione con la quale l’Ente ha manifestato la volontà di acquistare.

I rappresentanti legali di enti e i procuratori dovranno produrre, pena l’irricevibilità dell’offerta, idonea documentazione comprovante i poteri di rappresentanza. Comunque, chi intende formulare un’offerta dovrà, pena l’irricevibilità della stessa, produrre un valido documento di identità. La documentazione sopra richiesta dovrà essere presentata, pena l’irricevibilità delle offerte, in originale o in copia conforme all’originale.

D) l’apertura delle offerte pervenute avverrà in seduta consiliare durante la prima riunione successiva alla scadenza del Consiglio di amministrazione presso la Fondazione Casa riposo M.A. Monsignani Sassatelli, con aggiudicazione secondo il criterio della migliore offerta e ad insindacabile giudizio sulla decisione consiliare;

E) in caso di parità delle migliori offerte pervenute l’Amministrazione si riserva di procedere ad un’ulteriore negoziazione;

F) l’Amministrazione si riserva comunque la possibilità di contattare direttamente coloro che nel tempo abbiano manifestato interesse all’acquisto;

G) il bene immobile è venduto nello stato di fatto e di diritto quale risulta dagli atti, unitamente alla documentazione tecnica estimativa, viene messo a disposizione sul sito istituzionale per la consultazione.

Si evidenzia che l’immobile no è stato dichiarato di interesse culturale.

“Il prezzo di aggiudicazione dovrà essere versato presso la tesoreria della Fondazione Casa Riposo M.A.Monsignani Sassatelli con le modalità di seguito indicate:

- 10%, a titolo di acconto, se non risulta versata la cauzione in denaro (quindi costituita a mezzo fidejussione bancaria) entro il termine perentorio di n. 20 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di aggiudicazione;

- 90%, a titolo di saldo, al momento della stipula dell’atto notarile;

Qualora il prezzo non venisse corrisposto entro il termine predetto, l’ente aggiudicatario annulla l’aggiudicazione, con diritto a percepire l’importo della cauzione, salvo il risarcimento di ulteriori danni. In tale ipotesi l’Amministrazione si riserva la facoltà di dar corso allo scorrimento della graduatoria nei confronti degli altri offerenti.

Il contratto di alienazione è ricevuto da un notaio del distretto di Fermo individuato dall’acquirente, a carico del quale sono poste tutte le spese contrattuali, compresi gli oneri connessi;

I) si ricorda che la base d’asta è stata fissata in E 30.000,00 (trentamila). All’uopo, l’Ente avverte fin d’ora che non terrà in considerazione offerte inferiori al 10%

F) l’ente si riserva la facoltà di verificare il possesso dei requisiti inerenti la capacità a contrattare con la Fondazione acquisendo apposite dichiarazioni e certificazioni come previsto dalla normativa vigente. La stipulazione del contratto di compravendita è subordinata al possesso dei requisiti di legge;

G) Ulteriori informazioni:

- è in facoltà prendere visione dell’immobile nelle giornate del martedì e giovedì, previo appuntamento telefonico (tel. 0734/622496fax 0734/622608; indirizzo di posta elettronica info@casasassatelli.it);

- per ogni eventuale informazione è possibile contattare la segretaria dell’ente dott.ssa Filomena Varlotta 0734/622496 fax 0734/622608

- ai sensi e per gli effetti dell’art. 18 del D. Lgs. 196/2003 si dichiara che i dati personali acquisiti con la presente procedura verranno utilizzati unicamente per gli adempimenti ad essa connessi e sono fatti salvi i diritti che l’art. 7 del D. Lgs. 196/2003 garantisce ai soggetti interessati.


IL DIRETTORE AMM.VO

(dott.ssa Filomena Varlotta)


AVVISI D’ASTA


Comune di Castelfidardo.

Avviso d’asta pubblica per la vendita di un terreno edificabile di proprietà comunale (foglio n. 27 mapp. nn. 179, 477, 1846, 1870/parte; 1871, 1872, 1873, 1874, 1976, 1877, 1878, 1879, 1887 e 1888) sito in zona Cerretano località Campograsso.


IL RESPONSABILE DEL IV° SETTORE


Il Comune di Castelfidardo procederà alla vendita mediante asta pubblica ai sensi dell’art. 5 del Regolamento Comunale per la disciplina delle procedure di alienazione del patrimonio del comune approvato con delibera di consiglio comunale n. 118 del 29/11/2005, per la vendita del seguente bene:

- terreno edificabile di proprietà comunale sito a Castelfidardo in zona Cerretano località Campograsso, distinto al N.C.T. al foglio 27, part. nn. 179, 477, 1846, 1870/parte, 1871, 1872, 1873, 1874, 1876, 1877, 1878, 1879, 1887 e 1888, della superficie complessiva di circa mq. 17.834,00.

PREZZO A BASE DASTA Euro 499.352,00 + I.V.A. (Euro quattrocentonovantanovemila trecentocinquantadue/00).

La vendita sarà effettuata a corpo nello stato di fatto e di diritto in cui si trova il suddetto terreno.

Il suddetto terreno è destinato dal Piano Regolatore Vigente a “Zona a prevalente funzione produttiva, commerciale e servizi di espansione” D1 art. 28 delle N.T.A.

Le offerte dovranno pervenire al Comune di Castelfidardo, P.zza della Repubblica, n. 8 ufficio protocollo entro le ore 12.30 del giorno 19/11/2012.

Per informazione, bando integrale ed allegati, rivolgersi all’ufficio urbanistica tel. 071/7829354 ore ufficio oppure consultare il sito internet del comune www.castelfidardo.it.


Castelfidardo, lì 18 Ottobre 2012


IL RESPONSABILE IV SETTORE

(Ing. Roberto Cittadini)


Comune di Castelfidardo.

Avviso d’asta pubblica per la vendita di un terreno edificabile di proprietà comunale (foglio n. 19 mapp. n. 939/parte - ex mapp. n. 17/parte) sito in via Di Vittorio.


IL RESPONSABILE DEL IV° SETTORE


Il Comune di Castelfidardo procederà alla vendita mediante asta pubblica ai sensi dell’art. 5 del Regolamento Comunale per la disciplina delle procedure di alienazione del patrimonio del comune approvato con delibera di consiglio comunale n. 118 del 29/11/2005, per la vendita del seguente bene:

- terreno edificabile di proprietà comunale sito a Castelfidardo in via Di Vittorio, distinto al N.C.T. al foglio 19, part. n. 939/parte (ex part. n. 17/parte) della superficie complessiva di circa mq. 778,00.

PREZZO A BASE DASTA Euro 67.779,36 + I.V.A. (Euro sessantasettemila settecentosettantanove/36).

La vendita sarà effettuata a corpo nello stato di fatto e di diritto in cui si trova il suddetto terreno.

Il suddetto terreno è destinato dal Piano Regolatore Vigente a “Tessuto residenziale con impianto urbanistico incompleto” B1 art. 17 delle N.T.A.

Le offerte dovranno pervenire al Comune di Castelfidardo, P.zza della Repubblica, n. 8 ufficio protocollo entro le ore 12.30 del giorno 19/11/2012.

Per informazione, bando integrale ed allegati, rivolgersi all’ufficio urbanistica tel. 071/7829354 ore ufficio oppure consultare il sito internet del comune www.castelfidardo.it.


Castelfidardo, lì 18 Ottobre 2012


IL RESPONSABILE IV SETTORE

(Ing. Roberto Cittadini)


Comune di Osimo.

Asta pubblica per alienazione diritti edificatori relativi ad aree di proprietà del Comune di Osimo sita in via Montefanese.


Il giorno 24/11/2012, alle ore 10,00, si terrà presso la sede comunale, l’asta pubblica per l’alienazione:

DIRITTI EDIFICATORI RELATIVI AD AREA DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI OSIMO SITA IN VIA MONTEFANESE, distinta al Catasto Terreni del Comune di Osimo al Fg, 40 mappali 516, 517 e 841.

Prezzo a base d’asta Euro 69.000,00 + Iva 21 % - Offerta minima in aumento Euro 1.000,00. Deposito cauzionale Euro 6.900,00.

L’asta si terrà con il sistema di cui agli artt. 73, lettera c) e 76 del R.D. 23/05/1924, n. 827 e successive modifiche ed integrazioni.

Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato alle ore 12,00 del 22/11/2011.

Per richieste dei documenti di gara ed informazioni rivolgersi al Settore Ufficio Tecnico; tel. n. 071/7249324-7249280.

Bando d’asta pubblica integrale e relativi allegati sono disponibili sul sito web: www.comune.osimo.an. it.


IL RESPONSABILE DEL SETTORE

(Dott. ing. Roberto Vagnozzi)


ASUR - Area Vasta n. 2 - Jesi.

Alienazione di beni immobili presso A.S.U.R. - Area Vasta n. 2 - Sede Operativa di Jesi.


IL DIRETTORE GENERALE


Rende noto che l’Azienda Sanitaria Unica Regionale delle Marche, con sede legale in Ancona, via Caduti del Lavoro n. 40, ai sensi del “Regolamento per la gestione del patrimonio aziendale”, adottato con Determina del Direttore Generale n. 1096/ASURDG/2009, intende alienare, con distinti pubblici incanti, mediante il sistema della procedura negoziata preceduta da gara ufficiosa e secondo le modalità indicate nel presente avviso integrale di gara, i seguenti beni immobili:

lotto 1): terreno sito in FILOTTRANO, località ROVIGLIANO, censito al Catasto Terreni del Comune di FILOTTRANO - al Foglio n. 67 - mappali nn. 6, 22, 39, 48, 55, 56, 61, 73, 75, 76, 77, 78, 79, 80, 81, 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88 e 106 - della superficie complessiva di 184.487 mq. + sovrastante fabbricato rurale, censito al Catasto Fabbricati al medesimo Foglio n. 67 - mappale n. 109 sub 1, 2 e 3 - e relativa pertinenza, censita al Catasto Fabbricati al Foglio n. 110.

Destinazione urbanistica: dalle indicazioni pervenute dalla competente Agenzia del Territorio di Ancona, il lotto di terreno, secondo la vigente variante generale al PRG del Comune di FILOTTRANO, approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 28 del 14.07.2007, è compreso in zona “E3 - zona agricola normale”.

Prezzo complessivo a base d’asta: E 412.800,00 - oltre spese tecniche pari ad E 2.110,08

Deposito cauzionale: E 41.280,00.

lotto 2): terreno sito in FILOTTRANO, via BORSCIANO, censito al Catasto Terreni del Comune di FILOTTRANO al Foglio n. 41 - mappali nn. 21, 30, 65, 66, 197, 198, 87, 88, 420 e 422 - della superficie complessiva di 85.744 mq.

Destinazione urbanistica: dalle indicazioni pervenute dalla competente Agenzia del Territorio di Ancona, gli appezzamenti di terreno in argomento, secondo la vigente variante generale al PRG del Comune di FILOTTRANO, approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 28 del 14.07.2007, sono compresi in zona “E1 - zone agricole di rilevante interesse paesistico - ambientale”.

Prezzo a base d’asta: E 147.200,00 - oltre spese tecniche pari ad E 1.372,80

deposito cauzionale: E 14.720,00.

lotto 3): terreno sito in FILOTTRANO, via S. IGNAZIO, censito al Catasto Terreni del Comune di FILOTTRANO al Foglio n. 54 - mappali nn. 129, 133, 137, 138, 139 e 143 - della superficie complessiva di 3.953 mq.

Destinazione urbanistica: dalle indicazioni pervenute dalla competente Agenzia del Territorio di Ancona, il lotto di terreno in argomento, secondo la vigente variante generale al PRG del Comune di FILOTTRANO, approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 28 del 14.07.2007, è compreso in zona “E3 - zona agricola normale”.

Prezzo a base d’asta: E 7.200,00 - oltre spese tecniche pari ad E 1.372,80

deposito cauzionale: E 720,00.

lotto 4): terreno sito in SAN MARCELLO, località ACQUASANTA, censito al Catasto Terreni del Comune di SAN MARCELLO - al Foglio n. 26 - mappali nn. 9, 13, 14, 28, 57 e 60 - della superficie complessiva di 110.823 mq. + sovrastante fabbricato rurale, censito al Catasto Fabbricati al medesimo Foglio n. 26 - mappale n. 59 sub 1, 2 e 3.

Destinazione urbanistica: dalle indicazioni pervenute dalla competente Agenzia del Territorio di Ancona, il terreno in oggetto è costituito da due aree, di cui:

- un’area adibita a circuito da motocross, che secondo il vigente PRG del Comune di SAN MARCELLO e successive varianti, approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 27.03.1998, ricade in zona Circuito sportivo motocross, regolamentato dall’articolo 37 delle NTA Edifici e usi impropri ed edifici ricadenti in zone soggette a intervento urbanistico preventivo;

- un’ulteriore area, attualmente coltivata a seminativo ricadente in zona agricola “E”, secondo il medesimo PRG.

Prezzo complessivo a base d’asta: E 428.000,00 - oltre spese tecniche pari ad E 1.540,80

deposito cauzionale: E 42.800,00.

I prezzi a base d’asta di tutti i lotti sopra indicati sono da intendersi al netto delle imposte a carico dell’aggiudicatario che saranno determinate all’atto del rogito, secondo le disposizioni di legge.

Per ogni singolo lotto sopra individuato è fatto salvo l’esercizio del diritto di prelazione agraria da parte degli aventi diritto, nei limiti e nei modi previsti dalla normativa vigente di riferimento.

1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   25

Похожие:

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPresidente dell’assemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconAssemblea legislativa regionale

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconVerifica dell’apprendimento

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPaolo Dell'Olmo

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconDell'economia e delle finanze

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconPer le energie rinnovabili dell’Italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconColoringCaramia M, Dell'Olmo p journal of heuristics

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale icon150° anniversario dell’unità D’italia

Deliberazioni dell’ufficio di presidenza dell’assemblea legislativa regionale iconCiviltà sepolte. IL romanzo dell’archeo­

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница