Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università




НазваниеEventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università
страница6/31
Дата06.09.2012
Размер1.34 Mb.
ТипДокументы
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   31

Obiettivi formativi

Il Laboratorio di ri-scrittura testuale, organizzato nell’àmbito del settore di Linguistica italiana fra le attività del LUDD(ALL) − Laboratorio Universitario di Didattica Disciplinare − Area Linguistico-Letteraria, è rivolto agli studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia, che vogliano apprendere o approfondire le recenti tecniche di trasformazione, rielaborazione e manipolazione di una struttura testuale, al fine di padroneggiare tutte le opportunità di utilizzazione del codice lingua italiana in prospettiva linguistico-cognitiva.


Curriculum vitae

Carlachiara Perrone è prof. associato di Linguistica italiana; è stata Vicepresidente del Corso di Laurea in Lettere della Facoltà di Lettere e Filosofia; è referente della suddetta Facoltà per gli studenti diversamente abili; è referente per la Laurea specialistica in Linguistica (classe 44/S) e per laLaurea Magistrale in Lettere Moderne (Curriculum Linguistico); è membro della Commissione didattica paritetica del medesimo Corso di Laurea e Coordinatrice della Commissione didattica del Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura. È responsabile locale della ricerca “Censimento dei Commenti danteschi” (fondi straordinari MIUR).

Ha partecipato con relazioni e comunicazioni a numerosi Convegni nazionali e internazionali. Si è occupata di letteratura napoletana del Settecento, allestendo l’edizione critica sia di importanti traduzioni in dialetto di Virgilio e di Tasso, sia di opere polemiche legate all’opera buffa; ha poi allargato il campo d’indagine pubblicando Le letterature dialettali nel Settecento. G. Meli (nella Storia della letteratura italiana della Salerno Ed., Roma) e interessandosi dei rapporti fra lingua e dialetti nella tradizione lett. italiana (da C. Gozzi a Totò, Meneghello, ecc.). Altre aree d’indagine esplorate sono: la letteratura femminile del Cinquecento; la grammatica dei colori nel testo letterario; le implicazioni linguistiche della migrazione nei testi letterari dei secc. XX e XXI; lingua e stile di poeti e prosatori contemporanei; la lingua della canzone italiana contemporanea; grammatica funzionale. Ha in corso l’allestimento dell’edizione critica del Commento alla Commedia di G. Rossetti.

È iscritta a varie società scientifiche (ASLI, SLI, Centro di studi “Pio Rajna” per la ricerca letteraria, linguistica e filologica, ecc.).


Argomento del corso

Il transfert linguistico: a) Da un genere all’altro (Prof.ssa C. Perrone: 10 ore); b) Da una lingua all’altra (dott.ssa T. Mezzi: 8 ore); c) Da un medium all’altro (Prof.ssa M. G.. De Judicibus: 10 ore).

Durante lo svolgimento del Laboratorio verranno forniti i materiali di lavoro necessari.


Calendario incontri

Gli incontri del Laboratorio inizieranno martedì 4 novembre 2008, alle ore 17, in aula da definire, e proseguiranno ogni martedì dalle ore 17 alle 19, fino al completamento delle ore assegnate.

Si richiede la frequenza. Al fine di predisporre i materiali di lavoro, si pregano gli studenti interessati di iscriversi al Laboratorio entro il 29 ottobre 2008, durante l’orario di ricevimento della responsabile, prof.ssa C. Perrone (edificio “G. Codacci Pisanelli, studio n. 5), o per posta elettronica, indicando nome, cognome, curriculum studii e numero di matricola.

Il Laboratorio si concluderà con una prova di valutazione scritta inerente alle tematiche sviluppate. Il superamento della prova darà diritto all’acquisizione dei crediti attribuiti al Laboratorio.


Ricevimento studenti

Lunedì e martedì, ore 11-13


Recapito docente

Edificio “Codacci Pisanelli”, studio n° 5; e-mail: carlachiara.perrone@ateneo.unile.it


Esami

Alle ore 17,00 del primo martedì utile dopo la conclusione del Laboratorio.

Laboratorio di Scrittura – L-FIL-LET/12

Lettere - CFU 4 (20 ore)

Responsabile del Laboratorio: Prof. Rosario Coluccia;

Collaboratori: Dott. M.V. Dell’Anna, C. Marzano, C. Scarpino.


Il Laboratorio di scrittura, organizzato nell’ambito del settore di Linguistica italiana, è rivolto agli studenti della Facoltà di Lettere che vogliano approfondire e migliorare le loro competenze di italiano scritto.

Le attività del laboratorio prevedono 20 ore di didattica frontale, distribuite in sottomoduli tematici comprendenti anche esercitazioni scritte. Durante il laboratorio saranno trattati i seguenti argomenti: Aspetti teorici e pratici del testo scritto e del testo parlato. Tipologia dei testi scritti e loro caratterizzazione linguistica. Meccanismo e tecniche di elaborazione dei testi scritti.


Calendario incontri

Le lezioni del laboratorio si svolgeranno nel I semestre, tra dicembre novembre 2008 e gennaio 2009, in date ed orari che verranno indicati entro gli inizi di novembre 2007. La frequenza è obbligatoria. Gli studenti interessati dovranno iscriversi al Laboratorio fornendo dati anagrafici, numero di matricola e anno di corso entro il 30 ottobre 2008 (nello studio n. 2 durante l’orario di ricevimento o anche per posta elettronica: rosario.coluccia@ateneo.unile.it). Si prevede la formazione di una classe di 25-30 studenti al massimo; gli studenti saranno accolti secondo l’ordine di arrivo delle domande, fino al raggiungimento del numero massimo previsto.

Alla conclusione del laboratorio si terranno prove scritte, il cui superamento darà diritto all’acquisizione dei crediti maturati (4 CFU).


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

Ricevimento studenti: martedi, ore 17.30-19.30. (edificio”Codacci- Pisanelli”, studio n° 2; tel. 0832/296315; posta el: rosario.coluccia@ateneo.unile.it).


Esami

2009: 17 febbraio [scritto, riservato ai frequentanti], 17 marzo [scritto, riservato ai frequentanti], 19 maggio, 16 giugno, 7 luglio, 29 settembre, 27 ottobre.


Recapito docente

Edificio”Codacci-Pisanelli”, studio n° 2; tel. 0832/296315;

e-mail: rosario.coluccia@ateneo.unile.it


Laboratorio di Scrittura per la Comunicazione – L-FIL-LET/12

Scienze della Comunicazione – CFU 10

Prof. Maria Maggio (CFU 5)

Prof. Maria D. De Fazio (CFU 5)


vd. sito e/o bacheca

Laboratorio di Storia Moderna e Contemporanea –M-STO/02; M-STO/04

Lettere - CFU 4

Proff. A. L. Denitto, G. Patisso e M. Romano


Argomento

Il corso, promosso dai docenti di Storia Moderna e Contemporanea della Facoltà di Lettere e Filosofia, mira ad illustrare le principali questioni di metodologia della ricerca storica e a fornire gli strumenti teorici e pratici del “fare storia”, con particolare attenzione allo studio delle fonti e alle nuove tecnologie.

Si articola nei seguenti moduli:

  • seminari sulle regole della ricerca storica, sull’uso delle nuove tecnologie informatiche per la ricerca bibliografica e documentaria;

  • visite guidate in archivi e biblioteche;

  • gruppi di lavoro per la lettura, schedatura e interpretazione delle fonti storiche e per la scrittura della storia.



Gli studenti, che frequentano tutte le attività del Laboratorio, sosterranno una prova finale di idoneità, secondo le modalità che saranno comunicate in corso d’anno.


La frequenza è obbligatoria per gli studenti che intendono svolgere la prova finale di laurea in Storia Contemporanea.


Orario

Le attività teorico-pratiche del Laboratorio si svolgono nel primo semestre il mercoledì (ore 15-18) a partire dal 15 ottobre 2008 nell’aula multimediale delle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Beni Culturali presso Palazzo Codacci Pisanelli.

Laboratorio Geocartografico – M-GGR/01

Lettere- CFU 4

Prof. Maria Silvana Quarta


Curriculum

Maria Silvana Quarta insegna Geografia nella Facoltà di Lettere e Filosofia in qualità di professore associato.

Fa parte del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in “Studi storici, geografici e delle relazioni internazionali” nell'indirizzo “Paesaggio, ambiente e territorio tra gestione delle risorse locali e processi di integrazione”. L'attività di ricerca si è rivolta, in modo particolare, all'analisi delle problematiche territoriali del Salento e della Puglia. In tale ambito è stato dato rilievo allo studio dei Beni Ambientali e Culturali in quanto da un loro recupero, nonché da una adeguata azione di valorizzazione, potrebbe innescarsi non solo un importante processo di riqualificazione territoriale, ma anche incidere sull'economia locale, in relazione alla capacità di attrarre flussi turistici.


Obiettivi del modulo

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di favorire l'acquisizione di metodologie cartografiche adeguate per l'analisi e l'interpretazione dei processi territoriali, attraverso la comprensione delle tecniche di base per la realizzazione delle rappresentazioni cartografiche.


Argomenti del Corso

Attraverso l'approccio geografico e i metodi quanti-qualitativi il programma sarà finalizzato all'acquisizione di alcuni concetti basilari per la scienza geografica, come quello di paesaggio, e alla utilizzazione di alcune tecniche cartografiche per rappresentare i diversi fenomeni, sia fisici che antropici.


Modalità d’esame

Orale


Bibliografia

Lo studente dovrà possedere una carta IGM, Carta Topografica , con scala 1: 25.000 .

Indicazioni bibliografiche verranno date durante il corso.


Orario delle Lezioni

vedi bacheca


calendario degli esami

29 gennaio 2009 ore 9,00

12 febbraio ore 9,00

11 giugno ore 9,00

25 giugno ore 9,00

9 luglio ore 9,00

24 settembre ore 9,00


Orario di ricevimento

ogni mercoledì dalle ore 9 alle ore 12


Recapiti docente

Palazzo “Parlangeli, I° piano, Stanza 15/B,

Tel. 0832/29464

E-Mail: maria.quarta@ateneo.unile.it

Letteratura anglo-americana (Mutuazione da Lingue)– L-LIN/11

Scienze della comunicazione – CFU 4


vd. sito e/o bacheca della Facoltà di Lingue


Letteratura Cristiana Antica – L-FIL-LET/06

Lettere Classiche - CFU 8

Prof. Valerio Ugenti

Prof. Antonio Cataldo


Obiettivi formativi: Far acquisire agli studenti la consapevolezza critica della trasformazione della cultura antica attraverso l’incontro tra humanitas classica e messaggio cristiano, o meglio attraverso la reinterpretazione cristiana della humanitas classica.


Modulo I (4 CFU): Prof. Valerio Ugenti

Curriculum vitae et studiorum: Valerio Ugenti (Alessano 1950) è stato Assistente Ordinario di Lett. Crist. Ant. (dal 1974), Prof. Incaricato di Filologia Greco-latina (dal 1979), Prof. Associato di Lett. Crist. Ant. (dal 1983) e di Filologia Patristica (dal 1989). Attualmente è Prof. Ordinario di Lett. Crist. Ant. In tutta la sua attività di ricerca è rimasto sempre fedele al metodo rigorosamente filologico, sia nelle indagini di critica del testo sia nelle ricerche storico-letterarie. Ha pubblicato edizioni critiche di testi di età patristica latini e greci, traduzioni di testi patristici, note di critica testuale, saggi sui rapporti tra cultura classica e cultura cristiana e sulla tecnica compositiva antica.


Argomento del corso:

1) La storia letteraria

2) La poesia cristiana greca


Bibliografia:

1a) Appunti dalle lezioni

1b) Una storia letteraria a scelta tra:

- M. SIMONETTI – E. PRONZIVALLI, Storia della letteratura cristiana antica, Casale Monferrato, Ed. Piemme, 1999;

- CL. MORESCHINI – E. NORELLI, Manuale di letteratura cristiana antica greca e latina, Brescia, Ed. Morcelliana, 1999.

N. B. Lo studio sarà limitato ai seguenti argomenti: Clemente Romano, Ignazio di Antiochia, la letteratura apocrifa (cenni generali), Giustino, Taziano, Ireneo di Lione, Clemente Alessandrino, Origene, Minucio Felice, Tertulliano, Cipriano, Lattanzio, Eusebio di Cesarea, Atanasio, Cirillo di Alessandria, Basilio di Cesarea, Gregorio di Nazianzo, Gregorio Nisseno, la scuola antiochena, Giovanni Crisostomo, Teodoreto di Cirro, Ilario di Poitiers, Ambrogio, Prudenzio, Girolamo, Agostino.

2) Appunti dalle lezioni e fotocopie fornite a lezione.


Modulo II (CFU 4): Prof. Error: Reference source not found

Curriculum vitae

Laureato in Lettere classiche presso l’Università degli studi di Lecce, è professore aggregato di Letteratura cristiana antica presso la Facoltà di Lettere e afferente al Dipartimento di Filologia classica e Scienze filosofiche. Ha anche insegnato per affidamento Storia dell’esegesi patristica presso la stessa Facoltà e Letteratura cristiana antica presso la Facoltà di Beni culturali. Fa parte del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Filologia ed ermeneutica del testo presso il Dipartimento di Filologia classica e Scienze Filosofiche.

Ha rivolto i suoi interessi alla prima poesia cristiana latina (Il Centone di Proba e la tradizione manoscritta virgiliana nel IV secolo, “Quaderni del Predipartimento di Civiltà Classiche e del Medioevo - Fac. Magistero” 2, Lecce 1979, pp. 95 – 118; Maro mutatus in melius. Espedienti compositivi nel centone virgiliano di Proba, “Quaderni dell’ Istituto di Lingue e Letterature Classiche - Fac. Magistero” 1, Lecce 1979, pp. 17 – 60; Il Discorso della montagna nel Centone di Proba, “Auctores nostri. Studi e testi di letteratura cristiana antica”4.2006, pp. 305-310) e, prevalentemente, ai padri della letteratura greca cristiana producendo studi su Gregorio di Nazianzo (Virtù e ricerca di Dio nell’ epistolario di S. Gregorio di Nazianzo, “Sileno” V-VI (1979- ‘80), pp. 183 – 207; Come l’ oro nel crogiuolo. GREG. NAZ., Ep. 214 e Sap 3, 5.6, “Quaderni dell’ Istituto di Lingue e Letterature Classiche - Fac. Magistero” 2, Lecce 1983, pp. 17 – 27; L’uomo di fronte a Dio nell’ epistolario di S. Gregorio di Nazianzo, Lecce 1990), Cirillo di Alessandria (CIRILLO DI ALESSANDRIA, Commento ai profeti minori, traduzione, introduzione e note a cura di A. C., Città Nuova, Roma 1986; CIRILLO DI ALESSANDRIA, Dialoghi sulla Trinità, traduzione, introduzione e note a cura di A. C., Città Nuova, Roma 1992; Il Simbolo di Nicea nei Dialoghi sulla Trinità di S. Cirillo di Alessandria ( Dial. I, 389e - 390a), “Studi di filologia e letteratura” 3, Galatina (Le) 1996, pp. 19 – 28; Kenosi e santificazione nei Dialoghi sulla Trinità di S. Cirillo di Alessandria, ‘Studi di Filologia e Letteratura” 7, Galatina (Le) 2002) e Giovanni Crisostomo (La data della Homilia in illud: In faciem ei restiti (Gal. 2,11) di S. Giovanni Crisostomo, “Rudiae”2004; Giovanni Crisostomo, Mi opposi a lui a viso aperto (Ho. in illud: In faciem ei restiti), introduzione, testo, traduzione e commento a cura di A. C., Galatina (LE) 2007; Giovanni detto Marco diffamato e riabilitato nelle omelie di Giovanni Crisostomo, “Rudiae” 19 (2007), pp. 5-20).


Argomento del corso

Il problema del primato papale in Cipriano di Cartagine.


Bibliografia

Cipriano di Cartagine, L’unità della Chiesa, testo critico di CCL 3 (M. Bèvenot), introduzione di P. Siniscalco e P. Mattei, apparato, note vritiche, appendici e indici P. Mattei, traduzione A. Carpin, Roma – Bologna 2006.


Ricevimento studenti

Nelle ore precedenti e in quelle seguenti le lezioni.


Recapito docente

Palazzo Parlangeli, III piano, stanza 34 D, tel. 0832 294633.

a.cataldo@ateneo.unile.it


Esami

2009

11 Febbraio, ore 8,30

25 Febbraio, ore 8,30

4 Giugno, ore 8,30

25 Giugno, ore 16,30

14 Luglio, ore 8,30

3 Settembre, ore 8,30

24 Settembre, ore 8,30


2010

21 Gennaio, ore 8,30

4 Febbraio, ore 8,30

16 Febbraio, ore 8,30.

Letteratura Francese – L-LIN/01

Lettere – CFU 12

Prof. ssa Felicita Perrone


Modulo A : Linee generali della Storia letteraria farncese. (Con letture antologiche)


Modulo B : “Charles Baudelaire, il poète-promeneur


Testi:

BAUDELAIRE, Ch., «Tableaux parisiens» da Les Fleurs du mal (Ed.Gallimard-Folio); Le Spleen de Paris (Ed. Garnier-Flammarion)

Altro materiale di studio distribuito durante le lezioni.


Orario delle lezioni :

Per l’orario delle lezioni vedi sito o bacheca.

Data : dal 01/10/08 al 15/01/09

Aula : C 1 - palazzo Codacci-Pisanelli


Orario di ricevimento:

martedì e mercoledì, ore 11,00-12,00


Recapito del docente

Sede : palazzo Codacci-Pisanelli – stanza 11

Telefono : 0832/296.322 – 338 1005445


Calendario degli esami

(ore 10.00, stanza 11): 10 febbraio 2009, 09 e 23 giugno 2009, 07 luglio 2009, 22 settembre 2009, 19 gennaio 2010 e 09 febbraio 2010

Si prega di consegnare gli statini almeno 2 giorni prima della data dell’appello

Letteratura Greca – L-FIL-LET/02

Filosofia - CFU 10

Prof. Rosanna Guido

Prof. Alessandra Manieri


Vedi programma di Lingua e Letteratura Greca – L-FIL-LET/02

Letteratura Inglese - L-LIN/10

Lettere – CFU 12

Prof. A. M. Piglionica

Collaboratrici del corso: Dott.ssa Lucy Colaianni (Lettrice di madrelingua inglese); Dott.ssa Susan Arculus (Lettrice di madrelingua inglese); Dott.ssa M. Serena Marchesi (Titolare di un assegno di ricerca e cultrice della materia)


Curriculum vitae

un volume su The Tempest di W. Shakespeare (Olschki, Firenze,1985), e vari saggi e articoli non solo su The Tempest ma anche su Cymbeline ( Tilgher, Genova 1989), sui romances shakespeariani (Salerno, Roma 2001) e sui drammi romani di Ben Jonson (I.U.O., Napoli 1998; Salerno, Roma 2003). Ha considerato le funzioni del sogno nelle poetiche romantiche in saggi su The Confessions of an English Opium Eater e Suspiria De Profundis di Thomas De Quincey Milella, Lecce 1980, Tilgher, Genova 1992, Adriatica, Bari 1994). Attenta alle valenze iconiche del linguaggio letterario, ha condotto varie microanalisi testuali su alcuni racconti di Chaucer, (The Tale of the Wife of Bath, Conte, Lecce 2004) alcuni sonetti di Keats (Rodopi, Amsterdam 2000), su sezioni di Oliver Twist, Hard Times, Great Expectations e Edwin Drood di Dickens (Unicopli, Milano 2000, Olschki, Firenze 2000, RSV, Tracce Pescara 2004), di Dubliners e Ulysses di James Joyce (Campanotto, Udine 1992, Liguori, Napoli 1996, Cosmopoli, Roma 1995), di alcune short stories e del Diario di Virginia. Woolf ( Adriatica, Bari 2001, Il Sestante Bergamo 2003), di Sons and Lovers di D. H Lawrence (Manni, Lecce, 2006). Ha tradotto, edito e introdotto il volume di R. Williams, From Dickens to Lawrence (1970) (Milella, Lecce 1991) e il dramma romano Sejanus His Fall (1603) di Ben Jonson (Congedo, Galatina 2004) Attenta alle intersezioni e alle contaminazioni dei generi letterari ha pubblicato articoli sulle ibridazioni tematiche presenti nei romanzi postmoderni di J. Fowles, Angela Carter e Marina Warner (Dell’ Orso Alessandria 1995, Olschki, Firenze 2000, Il Sestante, Bergamo 2004, Olschki, Firenze 2007). Ha ancora approfondito la ricerca sul Diario, l’epistolario e i saggi critici di Virginia Woolf con la pubblicazione di alcuni articoli apparsi nella rivista francese “Ètudes britanniques contemporaines (2004,2007). Ha curato e introdotto il volume che raccoglie gli Atti del Convegno Internazionale “I Linguaggi dell’Altro. Forme dell’alterità nel Linguaggio letterario” (Olschki, Firenze 2007).


Corso monografico: “I vittoriani e la fede”


Testi primari di riferimento:

Narrativa:

Charles Dickens, Bleak House, Oxford World’s Classics.

Charles Dickens, The Mystery of Edwin Drood, Oxford World’s Classics.

George Eliot, Silas Marner, Oxford World’s Classics.

Thomas Hardy, Jude the Obscure, Oxford World’s Classics.

Di tutti i testi citati esistono edizioni italiane. Lo studente deve leggere con molta attenzione in versione italiana almeno uno dei volumi citati; le analisi testuali di brani scelti nella versione originale saranno condotte durante le lezioni. Il materiale in fotocopia, laddove lo studente non sia in possesso dei testi originali, sarà reperibile presso lo studio della professoressa Piglionica (stanza 10, primo piano Palazzo Codacci Pisanelli), oppure distribuito durante le lezioni.

Poesia:

Alfred Tennyson, scelta di liriche reperibili nel volume di Maria Serena Marchesi, Temi cristiani nell’opera poetica di Alfred Tennyson, Congedo, Galatina, 2007.

b) Bibliografia critica

Di volta in volta, durante le lezioni, saranno indicate le sezioni che hanno un particolare riferimento al tema del corso monografico. I libri sono reperibili presso la biblioteca del Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura.

Carlo Pagetti (a cura di), L’impero di carta, La Nuova Italia Scientifica, 1994 (o l’edizione successiva pubblicata dalla Carocci).

Anna Maria Piglionica, “Dickens’s Machinery of Language: Reflections on Oliver Twist and The Mystery of Edwin Drood”, in Dickens: The Craft of Fiction and the Challenges of Reading, Milano, Unicopli, 1998, pp. 63-73.

Anna Maria Piglionica, “Su alcuni luoghi del romance: l’abbazia, la cattedrale e il castello”, in Il castello, il convento, il palazzo ed altri scenari dell’ambientazione letteraria, a cura di M. Cantelmo, Firenze, Olschki, 2000, pp. 187-214.

Franco Marucci, Il romanzo dal 1832 al 1870, in Storia della Letteratura Inglese, Le Lettere, Firenze, 2003 (soltanto le parti riguardanti Dickens e George Eliot).


Altra bibliografia critica sarà indicata agli studenti in rapporto all’indirizzo degli studi.

N.B. Gli studenti che avessero difficoltà a reperire il materiale indicato possono rivolgersi alla prof. Piglionica e alla dott. Marchesi durante l’orario di ricevimento.


c) Storia della Letteratura inglese: Storia della Letteratura Inglese, a cura di Paolo Bertinetti,

Einaudi, Torino, 2004 (edizione in due volumi). Scelta di almeno 20 autori da Chaucer agli autori postmoderni. Nella scelta lo studente deve aver cura che tutti i periodi storici, dal Medioevo al Postmodernismo, siano rappresentati.


Orario delle lezioni e aule:

Per l’orario delle lezioni vedi sito o bacheca.

Inizio delle lezioni: lunedì 2 marzo 2009 alle 10.00, aula B1.

Il modulo affidato alla dott. Marchesi, e dedicato all’analisi di alcune poesie di Alfred Tennyson, per un numero complessivo di 15 ore, avrà inizio nella seconda settimana di marzo e si svolgerà ogni lunedì dalle 11 alle 12, sempre nell’aula B1.


N.B. Le esercitazioni di lingua inglese affidate alle dott.sse L. Colaianni e S.M. Arculus, lettrici di madrelingua inglese, iniziano nella terza settimana di settembre 2008 e si concludono verso la fine di giugno 2009. L’orario specifico e l’indicazione dell’aula saranno indicati negli avvisi affissi nella bacheca della prof.ssa Piglionica (I° piano Pal. Codacci Pisanelli).


Orario di ricevimento

ogni giovedì e venerdì dalle 9,30 alle 11,30 (stanza n° 10, I° piano del Pal. Codacci Pisanelli)


Calendario degli esami

23 aprile 2009, 10 e 25 giugno, 13 luglio, 24 settembre, 11 gennaio 2010, 9 febbraio 2010.

Altri appelli straordinari saranno concessi soltanto agli studenti fuori corso.

La consegna degli statini agli uscieri di Palazzo Codacci Pisanelli o la prenotazione on-line mediante una e-mail indirizzata a annamaria.piglionica@ateneo.unile.it deve essere fatta almeno quattro giorni prima della data dell’esame. Si potranno così affiggere gli elenchi degli iscritti (formulati in base all’ordine alfabetico) due giorni prima dell’esame, così come è stato richiesto dagli studenti nel consiglio di facoltà del 23 Aprile 2008.

Letteratura Italiana – L-FIL-LET/10

Lettere - CFU 12

Prof. G. A. Camerino - Modulo I, obbligatorio, CFU 6, mutuato anche come Letteratura italiana II per la vecchia laurea di base (5 L) ad esaurimento (CFU 4).

Prof. ssa Giovanna Scianatico - Modulo II, obbligatorio, CFU 6


Modulo I (Prof. G.A. Camerino)


Obiettivi formativi

Fornire allo studente i fondamenti dell’esegesi dantesca


Curriculum vitae

Già titolare di borsa di studio prima e poi titolare di contratto di addestramento didattico e scientifico fino all’a.a. 1973-’74, e poi ancora assistente ordinario fino all’a.a. 1981-’82 e professore associato presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, Facoltà di Magistero, fino all’a.a. 1985-’86, il prof. Camerino ha partecipato per la prima volta al concorso nazionale per professore universitario di prima fascia (ordinario) bandito con D. M. nell’anno 1984, risultando vincitore con giudizio unanime della commissione. Come professore ordinario di letteratura italiana insegna attualmente nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Lecce.

È stato invitato a tenere conferenze e corsi di lezioni presso numerose sedi italiane ed estere, tra cui – per ben due volte – presso l’Università di Heidelberg (Germania). È stato nel 2001-2002 Visiting Professor in Inghilterra, ricevendo una delle quindici prestigiose possibilità messe a disposizione periodicamente dal Leverhulme Trust, massimo organo competente per la ricerca scientifica in Gran Bretagna, riservate a quindici studiosi europei non inglesi, di qualsivoglia disciplina.

Già collaboratore dell’Enciclopedia Italiana Treccani e consigliere del Centro Nazionale di studi alfieriani, è condirettore di “Aghios. Quaderni di studi sveviani”. Dal 2004 al 2006 è stato coordinatore nazionale di un Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) finanziato dal Ministero della Ricerca e Università in seguito a severa selezione. È presidente dell’Edizione nazionale delle opere di Italo Svevo promossa dal Ministero dei Beni Culturali e Librari. È socio dell’Accademia di Villa Vigoni-Centro culturale italo tedesco, dell’Accademia Nazionale dell’Arcadia e di altre accademie.

Ha prodotto saggi sul rapporto invenzione-dottrina in Dante, nonché saggi sparsi su Petrarca, sull’ultimo Tasso, sul Foscolo prosatore, sul “Conciliatore”, sulla metrica e sul linguaggio del primo Pascoli, su importanti aspetti dello stile di d’Annunzio e su molti altri argomenti, concentrando più continuativamente i suoi studi sul Settecento letterario italiano (Gravina e le teorie drammatiche del primo Settecento, Gian Lodovico Bianconi, Parini, Monti, Bertola, Pindemonte) e soprattutto – con ricerche condotte molto a lungo - sull’Alfieri tragico (metrica, varianti, stile, rapporto con i classici, topoi), sui processi stilistici e semantici dell’invenzione poetica in Leopardi, su una ricostruzione storico-critica organica e sistematica della letteratura italiana nell’età romantica, sulla tematica ebraica nella narrativa di Svevo, visto come grande interprete della letteratura della frontiera mitteleuropea, soprattutto austro ungarica, sulla presenza di Nietzsche in Slataper, Campana e Saba, su Michelstaedter, diviso tra i teorici viennesi della Sprachkritik, cioè della critica del linguaggio maturata nella irripetibile esperienza culturale della Vienna asburgica, e Schopenhauer. Ha pubblicato lettere e frammenti inediti di Manzoni, Pellico, Carducci, Svevo, d’Annunzio, Slataper, Cardarelli e Montale.


Argomento del corso

Guida al “Purgatorio” dantesco


Bibliografia

Corso monografico: (a) Lettura e commento di 20 canti del Purgatorio (commenti di riferimento: Pasquini-Quaglio, Vallone Scorrano, Bosco-Reggio, Chiavacci Leonardi); (b) Dispense e materiale fornito a lezione (solo per i frequentanti).

Parte istituzionale: (a) lettura e commento dei restanti 13 canti del Purgatorio non scelti nel corso monografico; (b) Storia della letteratura italiana dalle Origini alla fine del Cinquecento (da studiare su un buon manuale di liceo); lettura antologica di Dante, Petrarca, Boccaccio, Boiardo, Poliziano, Ariosto, Machiavelli, Guicciardini, Tasso (da studiare su un buona antologia da concordare col docente).

Nozioni di metrica: vedere in bacheca per i manuali o le guide a scelta.


N. B.: Gli studenti non frequentanti porteranno, oltre al testo commentato del Purgatorio, anche il seguente volume: S. Battaglia, La poesia dottrinale del Purgatorio, Napoli, Liguori, 1964, pp. 172.

Gli studenti del corso di laurea triennale ad esaurimento (Letteratura italiana II, 4 CFU) non sono tenuti a portare all’esame la parte istituzionale.


Orario delle Lezioni:

Per l’orario delle lezioni vedi sito o bacheca.


Calendario degli esami:

Il calendario degli esami verrà affisso nella bacheca accanto allo studio (stanza 24, Pal. Codacci-Pisanelli).


Orario di ricevimento:

mercoledì e venerdi ore 9-11 (stanza 24 pal. Codacci-Pisanelli).


Recapiti docente

Studio c/o stanza 24 Pal. Codacci Pisanelli

Tel: 0832 296467;

E-mail: gacamerino@ateneo.unile.it


Modulo II (Prof.ssa G. Scianatico)


Curriculum vitae

Professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università del Salento, Giovanna Scianatico vi ha insegnato dall’anno acc. 1998-1999 al 2003-2004 Letteratura teatrale italiana, organizzando, a integrazione delle lezioni tradizionali, forme di didattica innovativa, come laboratori teatrali e seminari autogestiti dagli studenti, con la sua consulenza scientifica; dal 2001-2002 vi insegna Letteratura Italiana. Precedentemente ha lavorato nell’Università degli Studi di Bari, dove detiene tuttora l’insegnamento di Letteratura teatrale italiana.

Si è occupata del Rinascimento (in particolare dell’epica, del teatro e della trattatistica) pubblicando volumi su Ariosto e Tasso e lavorando su specifiche aree tematiche, come quella della follia nella letteratura del ‘500. Ha pubblicato volumi sul ‘700 ( sul versante dell’Illuminismo e del Neoclassico), e sul teatro di Pirandello. Collabora, con le sue ricerche di taglio interdisciplinare e comparatistico, a diverse riviste specialistiche. Ha partecipato, con relazioni, a numerosi convegni nazionali e internazionali (gli ultimi a Nitra (Slovacchia), Bordeaux (Francia), Siena, Napoli, Cagliari, Roma, Torino e nei Balcani).

È referente del programma Socrates-Erasmus per le sedi di Nitra (Slovacchia) e Clermont-Ferrand (Francia).

È membro dell’Associazione degli Italianisti Italiani, della Società Italiana di Studi sul XVIII secolo, dell’International Society for Eighteenth-century Studies , del Centro Studi Europa delle Corti, dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale.

Ha partecipato al PRIN delle Università del Salento e di Trieste sulle traduzioni tra Settecento e primo Ottocento.

È responsabile scientifico del progetto Interreg Interadriatico denominato "Viaggiadr", coordinato dall’Università del Salento, e direttore del Centro Interuniversitario Internazionali di Studi sul Viaggio Adriatico (CISVA), nell’ambito del quale nell’aprile 2007 ha organizzato il Convegno Internazionale “Questioni Odeporiche” (Zara, Trebjnie, Tirana, 23-28 aprile).

Tra i libri pubblicati: “ Il dubbio della ragione. Forme dell’irrazionalità nella letteratura del Cinquecento”, Marsilio, 1989; “L’arme pietose. Studio sulla Gerusalemme liberata”, Marsilio, 1990; “L’idea del perfetto principe. Utopia e storia nella scrittura di Torquato Tasso”, Edizioni Scientifiche Italiane, 1998; “L’ultimo Verri. Dall’antico regime alla rivoluzione”, Liguori, 1990; “Neoclassico”, Marzorati-Editalia, 2000; “Pirandello. Il teatro dei miti”, Palomar, 2005.


Argomento del corso

Lettura dell’Ajace di Ugo Foscolo.


Obiettivi formativi

  • Conoscenza del quadro storico-letterario italiano dal ‘600 agli inizi del ‘900 (movimenti, autori, opere)

  • Capacità di lettura, comprensione e interpretazione di testi della tradizione letteraria italiana

  • Conoscenza dell’autore e della sua opera


Bibliografia

1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   31

Похожие:

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconLa Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria, Università di Modena e Reggio Emilia

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAttn: cliccando direttamente, o con invio+ctrl, si perviene alla voce voluta tra quelle dell’Indice

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAlla fine della versione italiana di questo ebook c’è la versione inglese ibrida integrale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAlla fine della versione italiana di questo ebook c’è la versione inglese ibrida integrale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconElenco monografie della biblioteca dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” – cnr – Sezione di Napoli

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconInternational Association of University Professors & Lecturers
«regola del 90%» abilitazioni scientifiche. IL punto finanziamenti. Arriva IL multifondo 2012 ricerca. IL finanziamento degli under...
Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница