Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università




НазваниеEventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università
страница4/31
Дата06.09.2012
Размер1.34 Mb.
ТипДокументы
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   31

Classico:

I. Kant, Critica del Giudizio (si consiglia l’ed. Laterza): passi scelti, che verranno indicati a lezione.


Calendario lezioni

Inizio delle lezioni: lunedì 6 ottobre 2008 (I semestre).

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Orario e luogo di ricevimento studenti e laureandi

Lunedì e martedì, ore 11-12.

Sede: pal. “Parlangeli”, II piano, stanza 24/C

Tel.: 0832-294.712


Calendario Esami:

26 gennaio e 23 febbraio 2009, ore 9.00;

8 giugno e 13 luglio 2009, ore 9.00;

21 settembre 2009, ore 9.00.


N.B.

  • la parte istituzionale va approfondita solo per il periodo che va da Baumgarten ai nostri giorni, con particolare riferimento all’estetica kantiana ed hegeliana.

Etica della Comunicazione – M-FIL/03

Scienze della Comunicazione – CFU 4

Prof. Paolo Pellegrino


Curriculum Vitae

Paolo Pellegrino è professore associato di Estetica (M-FIL/04), dopo essere stato ricercatore confermato di Filosofia teoretica. Ha anche insegnato, per supplenza o affidamento, Estetica musicale, Sociologia dell’arte e della letteratura e, per un certo numero d’anni, Filosofia morale. Si è prevalentemente interessato della “Scuola di Francoforte”, e di Adorno in particolare, oltre che dell’estetica crociana. Ha curato una raccolta di saggi su Hans Jonas: Natura e responsabilità ed un’altra su L’Arte e le arti. Ha pubblicato un volume su L’estetica del neoidealismo italiano ed un approfondito studio su Teoria critica e teoria estetica in Th.W. Adorno. Tra le più recenti pubblicazioni: Mito e tarantismo (2001), Il ritorno di Dioniso. Il dio dell’ebbrezza nella storia della civiltà occidentale (2003), Geografia del desiderio (2004), Estetica e comunicazione (2005) e, da ultimo, La bellezza tra arte e tradizione (2008).


Argomento del corso:

Etica e comunicazione


Modulo A (base)

Parte istituzionale:

P. Pellegrino, Estetica e comunicazione, Congedo, Galatina 2005 (Introduzione, pp. 7-16 e Parte seconda, Le teorie della comunicazione nella filosofia del Novecento, pp. 121-277).


Modulo B (avanzato)

Corso monografico:

Un libro a scelta fra i seguenti:

J. Habermas, Teoria della morale, Laterza, Roma-Bari 1994 (la I parte, Moralità ed eticità, pp. 5-46 e la parte III, Ragione pratica, pp. 103-234).

P. Pellegrino, Etica della comunicazione, Manni, San Cesario 2008 (l’intero volume).


Calendario lezioni

Inizio delle lezioni: lunedì 2 marzo 2009 (II semestre).

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Orario e luogo di ricevimento studenti e laureandi

Lunedì e martedì, ore 11-12.

Sede: pal. “Parlangeli”, II piano, stanza 24/C

Tel.: 0832-294.712


Calendario Esami:

9 giugno e 14 luglio 2009, ore 9.00;

22 settembre 2009, ore 9.00.


N.B.: In vista dell’esame, lo studente è tenuto a compilare una tesina (5-6 pp., con note a piè di pagina e bibliografia finale) sul volume Etica della comunicazione, da consegnare almeno una settimana prima dell’appello, contestualmente allo statino.

Etica Sociale – M-FIL/03

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali - CFU 4

Prof. ssa Rita Maria Rocco


Curriculum vitae

Ricercatrice confermata in filosofia morale. Dottore di ricerca in Scienze Bioetico-giuridiche. Componente del Centro di Bioetica e diritti umani. Ambito della ricerca: evoluzione del comportamento sociale in campo etico e sociale.


Obiettivi del modulo

Approfondimento del comportamento sociale attraverso l’analisi sistematica dei problemi e delle argomentazioni che oggi impegnano i filosofi della mente.


Argomenti del Corso

L’etica biologica della natura umana


Modalità d’esame

Orale

Bibliografia

Rita Rocco, L’evoluzione naturale della moralità dalla capacità mentale al comportamento morale (in corso di stampa).


Orario delle Lezioni

Le lezioni si svolgeranno nel II semestre con inizio il 5 marzo 2009.

Per l’orario ved. sito o bacheca.


Calendario degli esami

20 gennaio – 24 febbraio – 9 giugno- 7 luglio – 22 settembre- 15 dicembre. Tutti gli

esami si svolgono alle ore 9.30 in istituto (stanza 47/C) alle ore 9.30

Orario di ricevimento

Mercoledì e giovedì alle ore 9.00


Recapito del docente

Studio stanza 47/C

Tel:0832.294209

E-mail:Rocco.Rita@libero.it

Filologia Classica – L-FIL-LET/05

Lettere - CFU 8

Prof. Onofrio Vox


Curriculum vitae

Professore ordinario di Filologia greca (L-FIL-LET/02, Lingua e Letteratura greca); dal 1992 al 2000 professore associato di Filologia classica; redattore del bimestrale “Belfagor. Rassegna di varia umanità” (Firenze, Olschki); cura “Satura: testi e studi di letteratura antica” (Lecce, Pensa MultiMedia). Si è occupato di epica e specie di lirica greca arcaica, di poesia ellenistica e prosa greca d’età imperiale, più di recente di tragedia attica: ha pubblicato monografie relative a Solone (Padova, Antenore, 1984) e Anacreonte (Bari, Levante, 1990); in collaborazione con Francesco De Martino ha presentato un’ampia antologia della lirica greca (3 tomi, Bari, Levante, 1996); ha curato miscellanee relative al teatro attico, Ricerche euripidee e Memoria di testi teatrali antichi (Lecce, Pensa MultiMedia, 2003 e 2006); per i “Classici greci UTET” ha pubblicato i Carmi di Teocrito e dei poeti bucolici minori greci (1997), e viene curando le Argonautiche di Apollonio Rodio.


Obiettivi del modulo

Fornire i princìpi e la terminologia di base della tecnica filologica, in particolare della critica testuale, necessaria per il restauro e l'interpretazione dei testi antichi; delineare i percorsi della tradizione, diretta e indiretta, dei testi dall’antichità all’età moderna e contemporanea; chiarire alcuni momenti nella storia degli studi.


Argomento del corso (in 56 ore di lezioni ed esercitazioni)

1. Lineamenti di filologia classica: a. trasmissione di testi greci e latini; b. edizione critica; c. storia degli studi; d. mezzi di studio (opere di consultazione, riviste, repertori bibliografici, collezioni di testi, lessici greci e latini).

2. Lettura e interpretazione di: Licurgo, Contro Leocrate (antologia in xerocopia); Svetonio, Grammatici e retori (antologia in xerocopia).


Bibliografia

L.D. Reynolds-N.G. Wilson, Copisti e filologi. La tradizione dei classici dall’antichità ai tempi moderni, trad. it. Padova, Antenore, 19742; M. L. West, Critica del testo e tecnica dell’edizione, trad. it. Palermo, L’Epos, 1991; T. Dorandi, Nell’officina dei classici. Come lavoravano gli autori antichi, Roma, Carocci, 2007.


Orario delle lezioni

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Calendario degli esami

4 e 25 febbraio, 8 e 24 giugno, 13 luglio 2009, ore 10,00 (ulteriori date di appello potranno essere concordate).


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

dopo ogni lezione; fuori del periodo di lezione: martedì, ore 9-13.


Recapito del docente

Pal. Parlangeli, IV piano, stanza 43D

tel. 0832.294688

e-mail onofrio.vox@ateneo.unile.it


Filologia Germanica – L-FIL-LET/15

Lettere Moderne - CFU 8

Lingue e Lett. Straniere – CFU 8

Prof.ssa Dagmar Gottschall


Curriculum Vitae

Studi universitari di Germanistica e Filologia classica all’Università Julius Maximilian di Würzburg, dottorato di ricerca in “Älterer deutsche Literaturwissenschaft” presso l’Università di Eichstätt e insegnamento della medesima disciplina a Eichstätt fino a 1996. Dal 1996-2001 professore a contratto di Lingua tedesca presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Lecce, dal 2001 professore associato di Filologia germanica presso la medesima Facoltà dell’Università di Lecce. Membro dell’Associazione Italiana di Filologia Germanica (AIFG) e della Meister-Eckhart-Gesellschaft. Argomento centrale della ricerca: problemi di volgarizzazione e rapporto latino/volgare nella prosa scientifica dell’alto tedesco medio


Argomento del corso

A: Avviamento alla Filologia Germanica.

Il corso intende offrire una prima introduzione nella disciplina, nei suoi metodi e scopi; mira poi a delineare il profilo storico-culturale dei popoli germanici a partire dalle origini preistoriche fino all'ingresso dei Germani nella storia e si concentra, infine, sullo sviluppo delle lingue germaniche, cioè il germanico orientale, il germanico settentrionale, il germanico occidentale e l'area della seconda mutazione consonantica, facendo riferimento anche al loro comune patrimonio lessicale.


Bibliografia

  • M. V. Molinari, La filologia germanica. Seconda edizione, Bologna, Zanichelli, 1987, pp. 1-76.

  • dispense sulla linguistica germanica


Argomento del corso

B: La ricerca del Santo Graal: Wolfram von Eschenbach, Parzival

Il Parzival di Wolfram von Eschenbach, rifacimento tedesco dell’omonimo romanzo francese di Chrétien de Troyes, presenta il primo romanzo di formazione del suo protagonista e sviluppa la sua versione della leggenda del misterioso “graal”. Il corso mira alla lettura critica e il commento di brani scelti nonché alla presentazione dell’autore e dello sfondo storico-culturale della Germania intorno al 1200.


Bibliografia

- Chrétien de Troyes, Perceval, a cura di G. Agrati e M. L. Magini, Milano, Mondadori, 1983, rist. 2007.

- M. Liborio (a cura di), Il Graal: i testi che hanno fondato la leggenda, Milano, Mondadori, 2005 (brani scelti).

- M. Dallapiazza, L’epica cortese, Pisa, Edizioni ETS, 1995, pp. 17-83.

Ulteriori indicazioni bibliografiche verranno date durante il corso.


Orario delle lezioni

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.

Inizio lezioni: 1 ottobre 2008.


Calendario degli esami

19 gennaio, 9 febbraio, 1-15 giugno, 6 luglio, 14 settembre 2009.


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

Mercoledì ore 16 e per appuntamento.


Recapito del docente

Palazzo Parlangeli, III piano, stanza 35C.

Telefono: 0832/ 294653; e-mail: dagmar.gottschall@ateneo.unile.it

Filologia Italiana – L-FIL-LET/13

Lettere Moderne – CFU 8

Prof. Laura Facecchia


Curriculum vitae

Incardinata nella Facoltà di Lettere e Filosofia come ricercatore confermato e afferente al Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura, ha ricoperto, per affidamento della Facoltà, gli insegnamenti di Letteratura Italiana Medievale, di Letteratura Italiana per la Laurea Specialistica in Filologia e Letterature dell'Antichità, di Filologia della Letteratura Italiana per la Laurea Specialistica in Filologia Moderna e attualmente di Filologia Italiana per la Laurea Triennale. Fa parte del Collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Letterature e Filologie, nonché della Comm.ne didattica del Corso di Laurea in Lettere e del Dipartimento di Filologia. È componente della SFIeD, del Centro Pio Rajna e dell'ADI.

Si è occupata della tradizione manoscritta dell'epistolario di Francesco Galeota; della letteratura dialettale napoletana del Seicento pubblicando l'edizione critica delle opere di Andrea Perrucci; di textual bibliography applicata a due edizioni del Cinquecento del trattato sulla donna di Galeazzo Flavio Capra; dello studio del manoscritto contenente il commento del canzoniere petrarchesco del napoletano Francesco Acciapaccia; della traduzione del LXIV carme catulliano di Lodovico Dolce; del prosimetro Conciliato d'amore di Tommaso di Giunta; attualmente sta lavorando sulla traduzione della VI satira giovenaliana eseguita dal Dolce.


Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti (prevalentemente privi di ogni conoscenza di base della materia) un panorama della disciplina, capace di introdurli alla storia, al significato, ai metodi, alle finalità della pratica filologica; ovvero di sensibilizzarli alla lettura delle opere letterarie italiane, che tenda a collocare il testo nel proprio contesto mediante la sua tradizione manoscritta o a stampa, l'accertamento della sua autenticità, nonché di guidarli alla pratica dell'allestimento dei vari tipi di edizione moderna con esercitazioni di lettura e trascrizione di testi manoscritti del Medioevo.


Argomento del corso

- La critica testuale prima e dopo l'invenzione della stampa.

- Analisi della tradizione e delle edizioni moderne delle seguenti opere: D. ALIGHIERI, La Commedia; L. ARIOSTO, Orlando furioso.


Bibliografia

  • A. STUSSI, Breve avviamento alla filologia italiana, Bologna, Il Mulino, 2006.

  • Appunti dalle lezioni.

  • Materiale di studio distribuito durante le lezioni.


Orario delle lezioni

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Calendario degli esami

10 giugno 2009; 24 giugno; 8 luglio; 23 settembre; 14 ottobre; 17 febbraio 2010.

Su richiesta degli studenti fuori corso si prevedono appelli straordinari nei mesi di dicembre 2009 e aprile 2010.


Ricevimento studenti

mercoledí e giovedí: 10-12.


Recapito del docente

Palazzo Codacci-Pisanelli, piano I, studio n. 4.

e-mail: laurafacecchia@katamail.com

Filologia Medievale e Umanistica – L-FIL-LET/08

Lettere Classiche - CFU 8

Prof. Sondra Dall’Oco


Curriculum vitae

Ricercatore confermato di Filologia medievale e umanistica, ha rivolto i suoi interessi scientifici alla storiografia umanistica meridionale, in particolare all’analisi critica e testuale delle storie di Bartolomeo Facio e di Giovanni Albino. Si è occupata anche di umanisti di rilievo della cultura quattrocentesca come Enea Silvio Piccolomini e Poggio Bracciolini.


Argomento del corso

Il latino degli umanisti

Dopo una serie di lezioni propedeutiche, volte a definire concetto e forme della Filologia umanistica, e durante le quali verranno presentate e discusse “pagine” esemplari scritte da vari umanisti, il corso sarà dedicato allo studio delle caratteristiche del latino umanistico che deriva dal latino classico con l’aggiunta di successive stratificazioni e novità. Si farà riferimento al lessico filologico degli umanisti e alle idee degli umanisti sulla storia della lingua latina.


Obiettivi formativi

Offrire una conoscenza dei testi della letteratura latina del Quattrocento non isolata dal contesto più generale della letteratura volgare con un essenziale riferimento al lessico e al metodo filologico degli umanisti.


Bibliografia:

L.D. Reynolds-N.E. Wilson, Copisti e filologi. La tradizione dei classici dall’antichità ai tempi moderni, Padova, Antenore, 1974.

F. TATEO, I centri culturali dell’Umanesimo, Roma, laterza, 1980;

M. Tavoni, Latino, grammatica, volgare, Padova, Antenore, 1984.

Studi specifici saranno indicati nel corso delle lezioni.


Orario delle lezioni

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Calendario degli esami

21 gennaio, 5 febbraio, 4 marzo h. 15.30; 10 giugno, 24 giugno, 8 luglio h. 8.30; 23 settembre h. 8.30


Ricevimento studenti

Martedì 9-12; 15-17; giovedì 9-12


Recapito docente

Palazzo Codacci Pisanelli, stanza n.7

Tel. 0832.296320

sondra.dalloco@ateneo.unile.it

Filosofia del Diritto – IUS/20

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali - CFU 4

Prof. Attilio Pisano’


Curriculum

Si laurea, nel 1998, in Giurisprudenza presso l’Università di Firenze discutendo una tesi in Filosofia del diritto sul tema Il dibattito sulla universalità dei diritti dell’uomo. Nel 2000, è vincitore, con borsa di studio, del Dottorato di ricerca in Scienze Bioetico-giuridiche, presso l’Università del Salento dove inizia una collaborazione didattica e scientifica con le cattedre di Filosofia del diritto della Facoltà di Giurisprudenza e di Bioetica della Facoltà di Lettere e filosofia. Indirizza la sua attività di ricerca sul profilo giusfilosofico del rapporto individuo-società, con particolare riferimento al contesto storico sei-settecentesco. L’attività scientifica e di ricerca svolta si è concretizzata nella pubblicazione della monografia Il diritto dei popoli nella rivoluzione francese. L’abbé Grégoire (Milano, Giuffré, 2002 - pp. XII-464) presentata, in data 10 maggio 2003, a cura della “Società italiana di filosofia giuridica e politica” presso l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli. La ricerca sulla possibilità di coniugare posizioni antropologiche aristotelico-tomistiche e liberalismo politico, comunitarismo ed individualismo, con particolare riferimento al pensiero di Nicola Spedalieri (1750-1793), ha portato alla pubblicazione dei seguenti lavori: Una teoria comunitaria dei diritti individuali. I Diritti dell’uomo di Nicola Spedalieri (Milano, Giuffré, 2005 - pp. XVI-506) e Aspetti del pensiero giusfilosofico di Nicola Spedalieri (Milano, Giuffré, 2006 - pp. XII-332). Da ultimo ha curato la pubblicazione degli atti della giornata di studio sul tema Se la specie umana sia titolare di diritti (Napoli, ESI, XXIX-177) organizzata dal C.d.L. in Scienze politiche e delle Relazioni internazionali e dal Dottorato di Ricerca in Scienze Bioetico-giuridiche.

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è quello di introdurre i discenti allo studio delle problematiche classiche della giusfilosofia contemporanea.


Argomento del corso

Il programma verte sullo studio degli autori che hanno segnato la filosofia del diritto contemporanea con particolare riferimento alla contrapposizione tra teorie giusnaturalistiche e giuspositivistiche.


Bibliografia

G. Fassò, Storia della filosofia del diritto, volume III – Ottocento e Novecento – Bologna, Il Mulino, qualsiasi edizione.


Orario delle lezioni

V. bacheca e /o sito


Calendario degli esami

22/01/09, 12/02/09, 04/06/09, 25/06/09, 16/07/09, 24/09/09, 17/12/09, 11/02/10.

Orario e luogo di ricevimento studenti

Lunedì, ore 10.30-12.30. Palazzo Parlangeli, stanza 11/A;


Recapito del docente

Palazzo Parlangeli, I piano, stanza 11/A, Tel. 0832/294765 e-mail attilio.pisano@ateneo.unile.it


Filosofia Delle Scienze Sociali (Mutuazione interna da Scienze Politiche) – SPS /01

Filosofia - CFU 6+6 (Corso A+B)

Prof. A. Mancarella


Curriculum Vitae

Professore associato di Filosofia Politica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia. Si è occupato principalmente della teoria generale della politica in campo filosofico e in campo antropologico e il suo interesse è rivolto particolarmente all’evoluzione del comportamento sociale e politico. Nel campo della filosofia politica è autore di studi critici (L’intellettuale e il potere. Saggio su Sartre, 1977) e monografici (Norberto Bobbio e la politica della cultura. Le sfide della ragione, 1995), nel campo dell’antropologia politica è autore di studi storici (La scienza dell’uomo. Prospettive antropologiche, 1998) e tematici (Antropologia dello Stato e della guerra. Tra vecchio e nuovo evoluzionismo, 2004), oltre a essere autore di numerosi saggi dello stesso genere pubblicati con varie riviste. Insegna Filosofia delle scienze sociali per i CdL in Filosofia (Base) e in Scienze politiche (Specialistica).


Argomento del corso

Evoluzionismo ed etica. Tratta storicamente l’evoluzionismo (Corso A) e tematicamente la teoria etica (Corso B).


Bibliografia

(Corso A-Base)

G. BARSANTI, Una lunga pazienza cieca. Storia dell’evoluzionismo, Torino, Einaudi, 2005;

Appunti dalle lezioni ed eventuali dispense.


(Corso B-Avanzato)

P. TORT, Darwin e la filosofia. Religione, morale, materialismo, trad. it., Roma, Meltemi, 2006;

F. DE WAAL, Primati e filosofi. Evoluzione e moralità, trad. it., Milano, Garzanti, 2008;

Appunti dalle lezioni ed eventuali dispense.


Orario delle lezioni

I Semestre, con inizio 1 ottobre 2008, aula 42/C-IV piano-Parlangeli)

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.

 

Calendario esami (aula 25/D-II piano-Parlangeli)

Prima sessione (2009)

I appello: 16 febbraio (ore 9)

II appello: 23 febbraio (ore 9)

Seconda sessione (2009)

I appello: 15 giugno (ore 9)

II appello: 29 giugno (ore 9)

Terza sessione (2009)

I appello: 27 luglio (ore 9)

II appello: 28 settembre (ore 9)

Sessione straordinaria (2010)

Appello unico: 29 marzo


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

Mercoledì, Giovedì, Venerdì (ore 10-12) aula 25/D-II piano-Parlangeli.


Recapito del docente

Palazzo Parlangeli, aula 25/D-II piano

Telefono: 0832.294621; fax: 0832.294607; e-mail: angelo.mancarella@ateneo.unile.it

Filosofia Morale – M-FIL/03

Filosofia - CFU 6+6

Prof.ssa M. R. Manieri


Curriculum vitae

Professore associato di Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Lecce. È stata senatrice della Repubblica dal 1987 al 2006 e componente della 7° Commissione permanente istruzione, università, beni culturali, ricerca scientifica, componente della Commissione Diritti Umani e della delegazione italiana OSCE; ha fatto parte della del Forum Euromediterraneo delle donne parlamentari. È autrice di ricerche e di saggi critici sui temi dell’Umanesimo, dell’etica pubblica e delle concezioni della famiglia nella filosofia moderna.

Tra le sue pubblicazioni più significative: Umanesimo e civiltà neotecnica; Donna e capitale; Donna e famiglia nella filosofia dell’800; Bisogni e politica. Oltre Hegel e oltre Marx; La Fondazione Etica del Socialismo. F.S. Merlino. È stata co-fondatrice del Centro Studi Osservatorio Donna dell’Università degli Studi di Lecce. Ha ricevuto vari riconoscimenti, quali i premi “ Mediterraneo Donna”1999 e “Terra del Sole Arward” 2005.


Argomenti del Corso

Libertà e Stato.

Il corso si propone di approfondire, adoperando gli strumenti dell’analisi filosofica, le questioni etiche fondamentali presenti nella riflessione contemporanea sul rapporto tra libertà individuali e uguaglianza democratica, in particolare nella prospettiva della fondazione e del mantenimento di uno stato laico.

Il corso si articolerà in 2 moduli successivi: di base (A) e avanzato (B)


Modulo A


Obiettivi del modulo

Il modulo si articolerà nella lettura dei testi di Kant e Mill e in unità didattiche volte a presentare i principali aspetti e problemi della filosofia morale, a partire dall’età moderna.


Modulo B


Obiettivi del modulo

Il modulo, di carattere avanzato, punterà all’approfondimento degli assunti etici e normativi della teoria liberale e democratica.


Modalità d’esame

Orale


Bibliografia

Modulo A

Testi consigliati:

I. Kant, Fondazione della metafisica dei costumi, Bompiani, Milano 2006.

J. S. Mill, Saggio sulla libertà, Net, Milano 2002.

G. Pecora (a cura di), La libertà dei moderni. Antologia del ‘900 (saggi di R. Aron, I. Berlin, N. Bobbio, P. Calamandrei, R. Dahrendorf, L. Einaudi, F. A. Hayek, G. Salvemini, G. Sartori), Dunod, Milano 1997.

Per lo studio della parte generale, sulla quale saranno tenute esercitazioni da parte dei Dott. Gian Maria Greco e Dolores Merico, si consiglia:

L . FONNESU, Storia dell'etica contemporanea, Carocci, Roma 2006.

Modulo B

Lettura di almeno uno dei seguenti saggi:

K. Arrow, Scelte sociali e valori individuali, ETAS, Milano 2003.

R. Aron, Introduzione alla filosofia politica, Marco editore, Lungro di Cosenza 2005.

R. Nozick, Ananrchia, Stato, Utopia, Net, Milano 2005.

I. Carter, La libertà eguale, Feltrinelli, Milano 2005.

I. Carter, A. E. Galeotti, V. Ottonelli (a cura di), Eguale rispetto, Bruno Mondadori, Milano 2008.

Eventuali ulteriori riferimenti bibliografici saranno indicati nel corso delle lezioni.


Orario delle Lezioni

Inizio lezioni: II semestre, Lunedì 2 marzo 2009.

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.


Calendario degli esami

10 giugno 2009

24 giugno 2009

8 luglio 2009

16 settembre 2009

27 gennaio 2010

10 febbraio 2010

24 febbraio 2010


Orario di ricevimento

Mercoledì, ore 10-12.


Recapiti docente

Studio c/o: Palazzo Parlangeli, Stanza 36 C.

Tel: 0832294672

E-mail: m.manieri@ateneo.unile.it


Filosofia Politica – SPS/01

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali - CFU 12

Filosofia – CFU 12 (Mutuazione interna da Scienze Politiche)

Prof.ssa Laura Lippolis


Curriculum vitae

Si laurea il Filosofia nel 1981. Nel 1992 supera il concorso per ricercatore universitario. Nel 1996 è nominata ricercatore confermato. Nel 2000 vince il concorso per professore associato. Nel 2001 vince il concorso a cattedra di Filosofia politica. Le ultime pubblicazioni:

  • Rispetto dei diritti e pace giusta, Giuffrè, Milano, 2000.

  • La dichiarazione dei diritti dell’uomo verso il 2000, a cura di, E.S.I., Napoli, 2001.

  • Dai diritti dell’uomo ai diritti dell’umanità, Lecce, Milella, 2002.

  • Globalizzazione e rispetto dei diritti in Aa.Vv., Diritti umani, biopolitica e globalizzazione, Giuffrè, Milano, 2006.

  • Biopolitica e specie umana in Aa.Vv., Se la specie umana sia titolare di diritti, E.S.I., Napoli, 2007.


Argomento del corso

Uguaglianza politica e democrazia.

Il programma si articola in due moduli: modulo di base (6 CFU) e modulo avanzato (6 CFU).

Col modulo di base saranno trattati alcuni temi ricorrenti della filosofia politica: rapporti tra filosofia e scienza politica; etica e politica; politica e diritto; democrazia (fondamenti e tecniche); eguaglianza ed egualitarismo; pace e guerra; riforme e rivoluzione. Col modulo avanzato si prende in esame l’uguaglianza politica come premessa della democrazia. Si analizzano i progressi di tale uguaglianza a partire dal XVIII secolo e le sue prospettive nel XXI secolo.


Bibliografia

Per il modulo di base: N. BOBBIO, Teoria generale della politica, Einaudi, Torino, 1999.

Per il modulo avanzato: R. Dahl, Sull’uguaglianza politica, Laterza, Bari, 2007.


Orario delle lezioni

vd. sito e/o bacheca


Calendario degli esami

5 e 26 febbraio 2009; 2 aprile 2009; 11 e 25 giugno 2009; 16 luglio 2009; 24 settembre 2009; 3 dicembre 2009.


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

Giovedì ore 11-13, Studio c/o Palazzo Parlangeli


Recapito del docente

Studio c/o Palazzo Parlangeli

Indirizzo e-mail: laura.lippolis@ateneo.unile.it

Filosofia teoretica – M-FIL/01

Filosofia - CFU 12

Prof. Fabio Minazzi


Curriculum vitae

Ordinario di Filosofia teoretica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Lecce, ha insegnato anche presso l’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana (1999-2004) e l’Università di Cordoba (Argentina, 2006-07), oltre ad aver svolto lezioni, conferenze e seminari in diverse altre università (a Parigi, Varsavia, Madrid, Torun, Ankara, Buenos Aires, Città del Messico, etc.). Dal 2003 dirige la nuova serie della rivista “Il Protagora”, mentre dal 2006 è socio effettivo dell’«Académie Internationale de Philosophie des Sciences» di Bruxelles. È autore di una settantina di volumi e di circa duecento studi nei quali ha affrontato, tra l’altro, il problema del realismo (Realismo senza dogmi, Guerini e Associati, Milano 1991), la storia del pensiero filosofico italiano del Novecento (Ragione e storia, con Mario Dal Pra, Rusconi, Milano 1992), il dibattito epistemologico contemporaneo (Il flauto di Popper, Franco Angeli, Milano 1994), la rivoluzione scientifica galileiana (Galileo «filosofo geometra», Rusconi, Milano 1994), il pensiero di Giulio Preti (L’onesto mestiere del filosofiare, Franco Angeli, Milano 1994 e Il cacodemone neoilluminista, Franco Angeli, Milano 2004), il razionalismo critico del Novecento (L’epistemologia come ermeneutica della ragione, Erga, Genova 1998, nuova edizione francese ampliata, Vrin, Paris 2006), il problema della scuola italiana (Socrate bevve la maieutica e morì, Colonna Edizioni, Milano 1999, Insegnare a filosofare, Barbieri Editore, Manduria 2004), il pensiero di Ludovico Geymonat (La passione della ragione, Università della Svizzera italiana, Mendrisio 2001, Filosofia, scienza e vita civile nel pensiero di L. Geymonat, a cura di, La Città del Sole, Napoli 2003 e Contestare e creare, ivi 2004), il problema della riflessione filosofica nel mondo contemporaneo (Teleologia della conoscenza ed escatologia della speranza, La Città del Sole, Napoli 2004), il problema epistemologico dell’oggettività della conoscenza scientifica (Le saette dei tartari, Franco Angeli, Milano 2004), il dramma dei campi di sterminio (Filosofia della Shoah, Giuntina, Firenze 2006) e il rapporto tra neopositivismo e marxismo (Neopositivismo y marxismo, Jorge Baudino Ediciones, Buenos Aires, Argentina 2006), i rapporti tra filosofia, scienza e bioetica (Filosofia, scienza e bioetica nel dibattito contemporaneo, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roma 2007).

Argomento del corso

Il problema della ragione e il rapporto scienza/filosofia nella riflessione di Antonio Banfi

«La scienza, in quanto concreta risoluzione del dato, in quanto attività della ragione nella ricca varietà e molteplicità dell’esperienza, non ha per presupposto né una formale a priori funzionalità del soggetto, né una formale a priori strutturale dell’oggetto: il suo a priori è l’atto di un momento razionale, come sviluppo del piano della pura sintesi soggetto-oggetto, ed essa stessa è la concretezza di tale atto che crea a sé – nella struttura funzionale del sapere scientifico – la sfera della propria autonomia ed universalità». Con queste precise parole Banfi indica sinteticamente l’orizzonte trascendentale del suo razionalismo critico, esposto, diffusamente, nel suo capolavoro, i Principi di una teoria della ragione, opera pubblicata originariamente da Antonio Banfi nel 1926. Prendendo le mosse soprattutto dalla prima parte teoretica e sistematica di quest’opera il corso presterà particolare attenzione alla natura meta-riflessiva del razionalismo banfiano e alla sua duplice ascendenza, kantiana ed hegeliana, senza peraltro trascurare l’influenza, sulla riflessione di Banfi, della lezione di autori come Husserl, Simmel e Martinetti. In tal modo lo studio analitico delle strutture della razionalità, sviluppato secondo la precisa struttura della riflessione banfiana, consentirà di meglio precisare anche il complesso rapporto che si instaura tra l’oggettività della conoscenza umana e la sua intrinseca storicità, prestando pertanto attenzione ai caratteri peculiari della razionalità umana e al rapporto privilegiato che storicamente si è sempre instaurato tra il pensiero scientifico e il pensiero filosofico.


Opere di Antonio Banfi

Principi di una teoria della ragione, Parenti, Milano-Firenze 1960

La ricerca della realtà, Sansoni, Firenze 1959, 2 voll.


Bibliografia su Antonio Banfi

Roselina Salemi, Bibliografia banfiana, Pratiche, Parma 1982


Opere su Antonio Banfi

Ad Antonio Banfi cinquant’anni dopo, a cura di Simona Chiodo e Gabriele Scaramazza, Edizioni Unicopli, Milano 2007

Mario Dal Pra, Il razionalismo critico in La filosofia italiana dal dopoguerra a oggi, Laterza, Roma-Bari 1985, pp. 31-92

Aa. Vv., Antonio Banfi (1886-1957), Edizioni Unicopli, Milano 1984

Mario Dal Pra-Fabio Minazzi, Ragione e storia, Mezzo secolo di filosofia italianai, Rusconi, Milano 1992

Luciano Eletti, Il problema della persona in Antonio Banfi, Firenze, La Nuova Italia, 1985

Antonio Erbetta, L’umanesimo critico di Antonio Banfi, Marzorati Editore, Milano 1978, nuova ed. riveduta Anicia, Roma 2008

Neri Guido Davide, Crisi e costruzione della storia, Bibliopolis, Napoli 1988

Fulvio Papi, Vita e filosofia. La scuola di Milano: Banfi, Catoni, Paci, Preti, Guerini e Associati, Milano 1990

Fulvio Papi, Antonio Banfi. Dal pacifismo alla questione comunista, Ibis, Pavia 2007

Jean Petitot, Per un nuovo illuminismo, Prefazione di Fabio Minazzi, Bompiani, Milano in corso di pubblicazione, 2009

Rossana Rossanda, La ragazza del secolo scorso, Einaui, Torino 2005

Gabriele Scaramazza, Antonio Banfi, la ragione e l’estetico, Cleup, Padova 1984

Paolo Valore, Trascendentale e idea di ragione. Studio sulla fenomenologia banfiana, Firenze, La Nuova Italia, 1999


Seminari

Durante lo svolgimento del corso saranno organizzati due seminari. Uno sarà dedicato al pensiero di Kant presente nella riflessone di Banfi, prestando particolare attenzione al Kant di Martinetti che influenzò ampiamente la riflessione banfiana. Un secondo seminario verterà, invece, sui rapporti tra Antonio Banfi e il protestantesimo. Per questo secondo seminario il volume di riferimento sarà quello di Irene Giannì, Antonio Banfi e il protestantesimo, Manni, San Cesario di Lecce 2006.


Il corso si articolerà in due moduli successivi: il corso di base (6 CFU) che comprende lo studio delle linee fondamentali della riflessione filosofica di Banfi e la delineazione delle sue principali tesi gnoseologico-critiche trascendentaliste delineate nei Principi di una teoria della ragione e un corso avanzato (6 CFU), dedicato allo studio più dettagliato ed analitico dell’impostazione del rapporto scienza/filosofia nella riflessione banfiana.

Nell’ipotesi di svolgere unitariamente il corso di base e quello avanzato, oltre a studiare tutti i passi indicati nel corso delle lezioni dei Principi di una teoria della ragione e de La ricerca della realtà, gli studenti del corso triennale dovranno scegliere un libro degli studi critici su Banfi, mentre quelli del corso quadriennale dovranno sceglierne due. Gli studenti che biennalizzano l’esame dovranno inoltre portare anche un altro volume. Tutti gli studenti che non partecipano ai seminari porteranno anche il volume Antonio Banfi e il protestantesimo.

Le lezioni saranno affiancate da seminari ed esercitazioni la cui articolazione analitica sarà illustrata nel corso dell’anno accademico, mentre altre eventuali indicazioni bibliografiche saranno fornite sempre durante le lezioni e i seminari.


Orario delle lezioni

Per l’orario delle lezioni vedi sito e/o bacheca.

Inizio delle lezioni: prima settimana del secondo semestre


Calendario degli esami

16 giugno 2008; 30 giugno 2008; 16 luglio 2008


Orario e luogo di ricevimento degli studenti

Martedì, mercoledì e giovedì prima e dopo le lezioni


Recapito del docente

Recapito dell’ufficio: quarto piano del Palazzo Parlangeli in via Stampacchia a Lecce

e-mail: fabio.minazzi@asi.unile.it; telefono dell’ufficio: 0832-294608


Geografia generale – M-GGR/01

Lettere – CFU 6+6

Prof. Pollice – CFU 6

Prof. Quarta – CFU 6


Curriculum vitae

Maria Silvana Quarta insegna Geografia nella Facoltà di Lettere e Filosofia in qualità di professore associato.

Fa parte del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in “Studi storici, geografici e delle relazioni internazionali” nell'indirizzo “Paesaggio, ambiente e territorio tra gestione delle risorse locali e processi di integrazione”L'attività di ricerca si è rivolta, in modo particolare, all'analisi delle problematiche territoriali del Salento e della Puglia. In tale ambito è stato dato rilievo allo studio dei Beni Ambientali e Culturali in quanto da un loro recupero, nonché da una adeguata azione di valorizzazione, potrebbe innescarsi non solo un importante processo di riqualificazione territoriale, ma anche incidere sull'economia locale, in relazione alla capacità di attrarre flussi turistici.


Obiettivi del modulo

Obiettivo dell'insegnamento di geografia è quello di fornire la lettura dello spazio geografico attraverso l'analisi dei fenomeni fisici che lo governano e le grandi trasformazioni che l'uomo vi ha apportato, provocando sempre più squilibri nell'ecosistema naturale. Le carte geografiche rappresentano un ausilio indispensabile per rappresentare la distribuzione e le interazioni spaziali dei vari fenomeni, nonchè per interpretare criticamente gli elementi che compongono gli innumerevoli paesaggi.


Argomenti del Corso

Il programma prevede l'analisi dell'origine e dell'evolversi dei fenomeni fisici, la loro distribuzione spaziale e le modifiche apportate sulla superficie terrestre, con particolare riferimento all'influenza da essi esercitata sulla distribuzione della popolazione, nonché sulle forme di organizzazione territoriale. La utilizzazione di carte qualitative e quantitative, come di quelle tematiche, indispensabili per rappresentare sinteticamente i vari fenomeni, prevederà alcune lezioni specifiche sulla costruzione e interpretazione delle carte.

Il programma si articola in due moduli:

a) L'azione geodinamica dei fenomeni fisici sulla superficie terrestre (30 ore di lezione)

b) Costruzione e interpretazione delle carte geografiche (18 ore di lezione)


Modalità d’esame

Orale


Bibliografia

LUPIA PALMIERI, PAROTTO, Il globo terrestre e la sua evoluzione, Bologna, Zanichelli, qualunque edizione (i capitoli relativi ai fenomeni endogeni ed esogeni e al modellamento da essi espletato sulla superficie terrestre)

C.SANTORO LEZZI, Costruzione e interpretazione delle carte geografiche, Lecce, Adriatica, 1999.

IGM, Carta Topografica con scala 1: 25.000 .


Orario delle Lezioni

vedi bacheca


calendario degli esami

29 gennaio 2009 ore 9,00

12 febbraio ore 9,00

11 giugno ore 9,00

25 giugno ore 9,00

9 luglio ore 9,00

24 settembre ore 9,00


Orario di ricevimento

ogni mercoledì dalle ore 9 alle ore 12


Recapiti docente

Palazzo “Parlangeli, I° piano, Stanza 15/B,

Tel. 0832/29464

E-Mail: maria.quarta@ateneo.unile.it

Geografia Economico Politica– M-GGR/02

Scienze Sociali: Cooperazione Internazionale, Sviluppo e non-profit – CFU 4

Prof. Fabio Pollice


Vedi sito e/o bacheca

Geografia Umana– M-GGR/01

Scienze Sociali: Cooperazione Internazionale, sviluppo e non-profit – CFU 8

Prof. Fabio Pollice


vd. sito e/o bacheca

Informatica Avanzata – INF/01

Scienze della Comunicazione- CFU 8


Insegnamento da conferire

vd. sito e/o bacheca

Informatica della P.A. – IUS/20

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali - CFU 4

Prof. Donato A. Limone


Curriculum:

Professore Ordinario di Informatica Giuridica Università Telematica TEL.M.A.(SSD IUS/20); Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Università Telematica TEL.M.A. Roma, Docente di Informatica Giuridica, Facoltà di Giurisprudenza, “La Sapienza” Roma; Presidente ANDIG (Associazione Nazionale Docenti di Informatica Giuridica)


Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di illustrare le politiche di e-government in Italia e nella Unione Europea, considerando gli aspetti normativi, organizzativi e tecnici.


Argomenti del Corso

  • La politica comunitaria e nazionale per l’eGovernment

  • Il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)

  • I nuovi diritti nell’eGovernment

  • Le firme elettroniche

  • La validità giuridica del documento informatico

  • Il sistema documentale e procedimentale informatico

  • La Posta Elettronica Certificata (PEC)

  • I dati pubblici digitali

  • I siti delle Pubbliche Amministrazioni

  • Il trattamento dei dati personali

  • La sicurezza informatica

  • Il telelavoro nella Pubblica Amministrazione

  • Gli appalti pubblici informatici

  • Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC)


Normativa di riferimento

Durante il corso saranno analizzate le seguenti normative:

  • Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs 82/2005)

  • Codice per la protezione dei dati personali (D.Lgs 196/2003)

  • Appalti pubblici informatici (DPR 101/2002)

  • Regolamento sul telelavoro nella P.A. (DPR 70/1999)


Modalità d’esame:

Orale.


Testi per l’esame:


Orario delle lezioni

Vedi sito e/o bacheca


Calendario degli esami:

9 febbraio 2009; 16 febbraio 2009; 8 giugno 2009; 29 giugno 2009; 13 luglio 2009; 28 settembre 2009; 1 dicembre 2009; 8 febbraio 2010; 22 febbraio 2010.


Orario di ricevimento e recapiti

Lunedì: ore 10.00-12.00

Mercoledì: ore 16.00-18.00

Prof. Donato A. Limone – donato.limone@unitelma.it

Prof. Marco Mancarella – marco.mancarella@ateneo.unile.it

Prof. Luigi Di Viggiano – luigi.diviggiano@unitelma.it

Dr. Gianpasquale Preite – gianpasquale.preite@ateneo.unile.it

Dr. Luca Caputo – luca.caputo@unitelma.it

Informatica di Base (Mutuazione interna da Scienze della Comunicazione)– ING-INF/05

Lettere – CFU 4

Filosofia – CFU 4


vd. sito e/o bacheca

Istituzioni di diritto Pubblico (con un modulo di Diritto costituzionale) – IUS/09

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali - CFU 8+4

Prof. Nicola Grasso


Argomenti del corso

1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   31

Похожие:

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconLa Facoltà di Economia dell’Università di Pavia 6

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria, Università di Modena e Reggio Emilia

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconDell’abbonamento alla rivista di servizio sociale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAttn: cliccando direttamente, o con invio+ctrl, si perviene alla voce voluta tra quelle dell’Indice

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAlla fine della versione italiana di questo ebook c’è la versione inglese ibrida integrale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconAlla fine della versione italiana di questo ebook c’è la versione inglese ibrida integrale

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconElenco monografie della biblioteca dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” – cnr – Sezione di Napoli

Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università iconInternational Association of University Professors & Lecturers
«regola del 90%» abilitazioni scientifiche. IL punto finanziamenti. Arriva IL multifondo 2012 ricerca. IL finanziamento degli under...
Eventuali variazioni, intervenute successivamente alla data di redaizone della presente Guida, saranno consultabili presso IL sito ufficiali dell’Università icon1. Organico assegnato e altri collaboratori alla ricerca afferenti alla struttura

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница