Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica




Скачать 196.38 Kb.
НазваниеCentro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica
страница1/4
Дата14.10.2012
Размер196.38 Kb.
ТипДокументы
  1   2   3   4
NEUROFTALMOLOGIA PEDIATRICA E DEFICIT VISIVO GRAVE

Corso Teorico- Pratico di Formazione


Venerdi 28 settembre 2007


Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica

Dipartimento di Pediatria

Azienda Ospedaliera e Università di Padova

e

Fondazione Hollman

Istituzione Olandese che si occupa di

Consulenza e Sostegno allo sviluppo

del Bambino con Deficit Visivi


Evento Formativo previsto per il giorno, venerdi 28 settembre 2007 dalle ore 9,00 alle ore 18.00 per un totale di 7 ore e 15 minuti di Formazione, a Padova presso la Sede della Fondazione Robert Hollman, in via Siena, 1/A 35143 Padova, per un massimo di 50 partecipanti.


RAZIONALE SCIENTIFICO

Il Centro Regionale per l’Ipovisione in Età Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera e Università di Padova rappresenta l’unico Centro che fornisce le proprie prestazioni in regime pubblico a bambini provenienti da tutta l’Italia.

La Fondazione Robert Hollman è un’Istituzione Olandese che si occupa di Consulenza e Sostegno allo Sviluppo del Bambino con Deficit Visivi. Quella di Padova è la sede primaria ed è la Direzione della Fondazione per l’Italia. La sede di Padova è una realtà consolidata che, da più di 10 anni, è un punto di riferimento per i bambini di tutta Italia e delle loro famiglie.

Il Centro Regionale e la Fondazione Internazionale, in occasione del 20 anno di lavoro della sede della Fondazione di Padova, hanno deciso di organizzare un Corso Teorico- Pratico di Formazione dedicato alla neuro-oftalmologia pediatrica ed al deficit visivo grave, che vede come protagonisti, in qualità di relatori, i maggiori esperti a livello internazionale sulla tematica del Convegno. Come sede per tale vento gli Enti Organizzatori hanno deciso la città di Padova e quindi la Regione del Veneto.

Le patologie neuro-oftalmologiche in età pediatrica costituiscono un gruppo eterogeneo di malattie interessanti la retina, le vie ottiche e la corteccia visiva. Nuove conoscenze sulla plasticità cerebrale visiva e nuovi aspetti diagnostici e riabilitativi si sono affacciati nel corso degli ultimi anni in questo ambito e presentano non solo affascinanti campi di ricerca ma anche importanti ricadute sanitarie e sociali per l’approccio al bambino con deficit visivo grave.

Il Corso vedrà il confronto fra esperti internazionali come il Prof. Safran di Ginevra e il Prof. Porro di Utrecht, con esperti italiani su queste tematiche, sia a livello teorico che a livello pratico attraverso la discussione in piccoli gruppi di casi clinici.

La neuro-oftalmologia pediatrica richiede competenze specifiche sia per il tipo di patologie che per la difficoltà di approccio dovuta all’età e alla collaborazione di questi pazienti, spesso con pluridisabilità associate. L’interpretazione dei dati clinici, le metodiche strumentali e l’approfondimento delle scelte terapeutico-riabilitative, richiedono particolari conoscenze ed esperienze per le varie fasce di età.

Il Corso si articolerà con valutazioni ed esercitazioni, organizzate in modo pratico ed interattivo, di percorsi diagnostici di quadri di neuroftalmologia pediatrica e deficit visivo grave nonchè dimostrazioni pratiche di esecuzione di test e valutazioni strumentali, cliniche e di percorsi riabilitativi. I partecipanti al Corso, divisi in piccoli gruppi, affronteranno casi clinici con la supervisione dei docenti per poi relazionare le conclusioni dei casi con discussione plenaria interattiva.


RESPONSABILI SCIENTIFICI DELL’EVENTO

  • Professoressa Luisa Pinello, Responsabile del Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica, Dipartimento di Pediatria, Azienda Ospedaliera e Università di Padova

  • Dottoressa Agnese Suppiej, Dirigente Medico i Livello Reparto di Neurofisiologia e Neuropsicologia Clinica, Clinica Pediatrica, Azienda Ospedaliera e Università di Padova

  • Dottoressa Paola Calderoni, Direttrice Fondazione Hollman, Sede di Padova, Istituzione Olandese che si occupa di Consulenza e Sostegno allo Sviluppo del Bambino con Deficit Visivi


EVENTO CHE HA OTTENUTO IL PATROCINIO DA

        • Società Oftalmologia Italiana

        • Unione Ciechi Nazionale

        • Regione del Veneto – Assessorato alla Sanità

        • Provincia di Padova – Assessorato alle Politiche Sociali

        • Comune di Padova

        • Università di Padova

        • Università di Padova – Facoltà di Medicina

        • Azienda ULSS 16 di Padova

        • SIMPIA


TIPOLOGIA DELL’EVENTO

L’evento formativo rientra nella categoria: corso di formazione finalizzato allo sviluppo professionale continuo (con attività didattiche fortemente interattive).


OBIETTIVO NAZIONALE DELL’EVENTO

L’evento risponde all’obiettivo della Comissione Nazionale Ecm “Sistemi di valutazione, verifica e miglioramento degli interventi preventivi diagnostici, clinici e terapeutici e di misurazione dell’efficacia, compresi i sistemi di valutazione, verifica e miglioramento dell’efficienza ed appropriatezza delle prestazioni nei livelli di assistenza”.

Il Corso soddisfa, inoltre, l’obiettivo della Commissione Regione Veneto riguardante:

  • per l’area materno-infantile, il miglioramento delle conoscenze e delle competenze professionali per la prevenzione, la diagnosi e la riabilitazione ed integrazione sociale di minori disabili e per la promozione della salute nei bambini e adolescenti;

  • per l’area dell’integrazione delle politiche sanitarie e sociali per la disabilità, il miglioramento delle conoscenze e competenze dei professionisti coinvolti affinché siano in grado di promuovere agli specifici livelli di intervento (ambiente familiare e sociale) la salute, la prevenzione, il sostegno, la riabilitazione e l’inserimento sociale della persona disabile


DISCIPLINE DI RIFERIMENTO

Le discipline alle quali l’Evento Formativo fa riferimento sono:

  • pediatria

  • oftalmologia

  • neurofisiopatologia


DESTINATARI

Il Corso è destinato alle seguenti figure professionali:

  • Medico Chirurgo

  • Psicologo

  • Ortottista

  • Logopedista

  • Fisioterapista

  • Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva

e a tutte quelle figure non sanitarie che lavorano nell’ambito dell’oftalmologia pediatrica e della pediatria in genere o che comunque sono interessati alle tematiche della giornata formativa.


NUMERO DI PARTECIPANTI PREVISTO

Il numero massimo di partecipanti previsto è di 50 discenti.

La partecipazione è prevista, suddivisa secondo le categorie di professione di appartenenza, nelle seguenti percentuali:

  • Medico Chirurgo 20%

  • Psicologo 10%

  • Logopedista 10%

  • Ortottista 20%

  • Fisioterapista 20%

  • Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva 20%


Inoltre la provenienza dei partecipanti è prevista come segue:

    • Locale 50%

    • Regionale 30%

    • Nazionale 20%

    • Internazionale 0%


METODI DI INSEGNAMENTO

La metodologia didattica che verrà adottata all’interno della giornata formativa sarà prevalentemente di carattere fortemente interattivo.

La prima sessione si svilupperà attraverso l’introduzione alle tematiche tramite supporti didattici che stimoleranno la partecipazione dei discenti attraverso discussioni e confronto.

La seconda sessione si svilupperà con una metodica fortemente pratica attraverso la discussione di problematiche e casi clinici individualmente e in piccoli gruppi per poi descrivere il tutto in sessione plenaria alla presenza di esperti della materia.


PROGRAMMA

8,30-9,00

Registrazione partecipanti

SESSIONE 1 dalle ore 9,00 alle ore 13,00

TITOLO: Il Percorso Diagnostico, la valutazione visiva e la formulazione riabilitativa nel bambino con ipovisione.

OBIETTIVO 1: Fare acquisire conoscenze teoriche e aggiornamenti per un inquadramento diagnostico e clinico metodologico ai fini della formulazione di un progetto riabilitativo individualizzato (OB1)

OBIETTIVO 2: Fare acquisire abilità manuali, tecniche e pratiche per una corretta valutazione clinico- strumentale, e per la progettazione di percorsi riabilitativi individualizzati (OB2)

9,00-9,45

TITOLO: Algoritmi clinico/diagnostici neuroftalmologigi nel bambino con grave ipovisione

METODO DIDATTICO: (B3)

DESCRIZIONE DEL METODO: descrizione e presentazione dell’argomento attraverso la proiezione di immagini come strumento di stimolo per la discussione con i discenti

DOCENTE: B.Safran

SOSTITUTO: G. Porro

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

9,45-10,30

La valutazione campimetrica

METODO DIDATTICO: (B1)

DESCRIZIONE DEL METODO: proiezione di immagini e descrizione delle apparecchiature e strumentazioni maggiormente utilizzati per una corretta valutazione strumentale

DOCENTE: G.Porro, D. Van Der Linden

SOSTITUTO: B.Safran

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

10,30-10,45

PAUSA

10,45-11,30

L’assessment visivo

METODO DIDATTICO: (B3)

DESCRIZIONE DEL METODO:

studio dell’assessment visivo attraverso la consegna di materiale didattico come flash di stimolo alla discussione tra i partecipanti DOCENTE: L.Pinello, P.E. Maimone, M. Mazzarolo

SOSTITUTO: M. Vinciati, N. Stringhetta

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

11,30-12,15

L’elettrofisiologia visiva

METODO DIDATTICO: (B1)

DESCRIZIONE DEL METODO: proiezione di immagini e descrizione delle apparecchiature e strumentazioni maggiormente utilizzati per una corretta valutazione strumentale

DOCENTE: A.Suppiej, A. Capellari

SOSTITUTO: L. Pinello

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

12,15-13,00

Dalla valutazione diagnostica alla formulazione del progetto riabilitativo

METODO DIDATTICO: (B2)

DESCRIZIONE DEL METODO: attraverso una partecipazione ed un confronto con i discenti verranno presentate e discusse delle problematiche inerenti il percorso terapeutico-riabilitatico nell’ambito della ipovisione pediatrica

DOCENTE: M. Vinciati, N. Stringhetta

SOSTITUTO: N. Stringhetta, M. Vinciati

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

13,00-14,30

LUNCH

SESSIONE 2 dalle ore 14.30 alle ore 17,45

TITOLO: La presa in carico, da un punto di vista pratico, del paziente con deficit neuroftalmologici in età pediatrica

OBIETTIVO 1: Fare acquisire competenze per l’analisi e la risoluzione dei problemi dei bambini con disabilità visiva nei vari contesti (OB4)

OBIETTIVO 2: Fare migliorare le capacità relazionali e comunicative attraverso il confronto e la discussione in piccoli gruppi nell’approccio al bambino con disabilità visiva (OB3)

14,30-15,15

TITOLO: Quadri di maculopatie e dei meccanismi cerebrali di compenso

METODO DIDATTICO: (C3)

DESCRIZIONE DEL METODO: lavoro individuale o in piccoli gruppi su problematiche relative alle tematiche del titolo, attraverso brevi presentazioni e conclusioni in sessione plenaria con esperto

DOCENTE: L. Pinello, M. Mazzarolo

SOSTITUTO: M. Vinciati, P.E. Maimone

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

15,15-16,00

TITOLO: Deficit visivo centrale e visione periferica

METODO DIDATTICO: (C3)

DESCRIZIONE DEL METODO: lavoro individuale o in piccoli gruppi su problematiche relative alle tematiche del titolo, attraverso brevi presentazioni e conclusioni in sessione plenaria con esperto

DOCENTE: G. Porro, A. Capellari

SOSTITUTO: L. Pinello, M., Vinciati

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

16,00-16,45

TITOLO: Deficit della acuità visiva della sensibilità cromatica in un caso di albinismo

METODO DIDATTICO: (C3)

DESCRIZIONE DEL METODO: lavoro individuale o in piccoli gruppi su problematiche relative alle tematiche del titolo, attraverso brevi presentazioni e conclusioni in sessione plenaria con esperto

DOCENTE: N. Stringhetta, M. Vinciati

SOSTITUTO: A.B. Safran

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

16,45-17,30

TITOLO: Un caso di visual impairment

METODO DIDATTICO: (C3)

DESCRIZIONE DEL METODO: lavoro individuale o in piccoli gruppi su problematiche relative alle tematiche del titolo, attraverso brevi presentazioni e conclusioni in sessione plenaria con esperto

DOCENTE: P. Caldironi, A. Suppiej

SOSTITUTO: G. Porro, M. Mazzarolo

TEMPO DEDICATO: ore 0 min 45

17,30-17,45

Titolo: La valutazione dell’apprendimento del corso

Metodo didattico (A2)

Descrizione del metodo: consegna del questionario scritto

Docenti: L. Pinello

Sostituti: P. Caldironi

Tempo dedicato: ore: 0 min: 15

17,45-18,00

Titolo: La valutazione del gradimento dell’intero corso

Metodo didattico (A2)

Descrizione del metodo: consegna di questionario scritto

Docenti: P. Caldironi

Sostituti: L. Pinello

Tempo dedicato: ore: 0 min: 15


MATERIALI DIDATTICI CONSEGNATI

Alla fine dell’Evento Formativo è prevista la consegna dei supporti didattici che sono serviti per l’attività pratica del pomeriggio, come la descrizione di casi clinici, la stesura di qualche test diagnostico, la descrizione di qualche esito di diagnosi strumentale.


METODO DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO

Il metodo di verifica dell’apprendimento consiste nella consegna di un questionario (a) di apprendimento, in forma cartacea, con domande a risposta multipla


DESCRIZIONE DEI DOCENTI





SAFRAN AVINOAM B.

Professore Ordinario di Oftalmologia. Direttore del Servizio di Oftalmologia e dell’Unità di Neuroftalmogia dell’Hopital Universitaire de Geneve, Svizzera

CALDIRONI PAOLA

Direttrice Fondazione Robert Hollman

MAIMONE PIERPAOLO E.

Medico. Centro Regionale per l’Ipovisione in Età Pediatrica, Azienda Ospedaliera - Università di Padova

MAZZAROLO MONICA

Ortottista. Centro Regionale per l’Ipovisione in Età Pediatrica, Azienda Ospedaliera - Università di Padova

PINELLO LUISA

Responsabile del Centro Regionale per l’Ipovisione in Età Pediatrica. Dipartimento di Pediatria, Azienda Ospedaliera - Università di Padova




PORRO GIORGIO

Responsabile del Centro di Neuroftalmologia Pediatrica dell’Università di Utrecht (Olanda)




STRINGHETTA NICOLETTA

Terapista della Riabilitazione Visiva.

Fondazione Robert Hollman.




SUPPIEJ AGNESE

Neuropsichiatria Infantile. Servizio di Neurofisiologia Clinica, Dipartimento di Pediatria.

Consulente Fondazione Robert Hollman




VAN DER LINDEN DENISE

Ortottista. Centro di Neuroftalmologia Pediatrica dell’Università di Utrecht (Olanda)




VINCIATI MARCO

Ortottista. Fondazione Robert Hollman






CURRICULA DEI DOCENTI


CURRICULUM VITAE BREVE

STRINGHETTA NICOLETTA


DATI ANAGRAFICI: Stringhetta Nicoletta nata a Concordia Sagittaria (Ve) il 13.06.1963, residente ad Abano Terme (Pd) in via Boccaccio 26, tel. 049/8669821, cell. 333/3438177, nicolettastringhetta@libero.it


STATO CIVILE: coniugata, con prole.


TITOLI DI STUDIO E PERCORSO FORMATIVO: diploma di maturità classica conseguito presso il liceo G.Marconi di Portogruaro (Ve).

Diploma di “Terapista della Riabilitazione” ottenuto il 16 giugno 1987, presso la Scuola per terapisti della riabilitazione dell’Istituto La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Co).

Partecipazione a vari corsi e tirocini pratici nazionali ed internazionali riguardanti l’ambito neuromotorio e il settore dell’ipovisione, tra cui:

• tirocinio presso il Centro Pilota delle PCI a Barcellona (Spagna);

• Corso teorico-pratico nazionale Basic sulla Semeiotica Neurologica del Neonato e del Lattante a Tirrenia (Pisa);

• I° Corso biennale Teorico-pratico di neuropsicologia cognitiva dell’età evolutiva e riabilitazione A Verona;

• Conferenze internazionali di Low-Vision: Vision ’96 A Madrid e Vision 2001 a Cracovia


LINGUE STRANIERE CONOSCIUTE: conoscenza di base della lingua Inglese e della lingua Francese scritta e parlata.


ESPERIENZE DI LAVORO:

• Dal 1984 al novembre 1992 incarichi prima come Educatrice e poi come Terapista della Riabilitazione presso vari Centri dell’Ente La Nostra Famiglia.

• Dal dicembre 1992 al maggio 1994 incarico come Terapista della Riabilitazione presso l’ Istituto L.Configliachi di Padova.

• Dal giugno 1994 ad ora assunta in qualità di Terapista della Riabilitazione presso la Fondazione Robert Hollman di Padova.


CURRICULUM VITAE


Maimone Pierpaolo Emanuele, nato a Messina il 29/06/1974


  • Diplomato al liceo Scientifico “C. Caminiti” in Santa Teresa di Riva (ME) con voti 60/60

  • Laurea in medicina e chirurgia conseguita il 16/07/1999 presso l’Università degli studi di Messina con voti 105/110 con la tesi dal titolo: “ I fattori di rischio della degenerazione maculare senile” relatore Ch.ssimo Prof. G. Ferreri

  • Ha prestato servizio di volontariato all’estero in qualità di Chirurgo Oculista nell’anno 2001 presso il North Kinangkop Catholic Ospital in Kenia durante la quale ha preso parte come primo operatore ad interventi di:


Estrazione extracapsulare del cristallino con estrazione lineare

Facoemulsificazione ed aspirazione di cataratta

Evisceratio bulbi

Asportazione di lesione congiuntivale



  • Diploma di specializzazione in Oftalmologia conseguito il 18/12/2003 presso l’Università di Padova con voti 70/70 e lode con la tesi dal titolo : ” Impiego dell’ultrasonografia ad alta risoluzione per lo studio di lesioni maculari elevate non neoplastiche “ relatore Dr. Daniele Doro.

  • Docente del corso di Anatomia, Fisiologia e Patologia Oftalmica, per l’anno scolastico 2003/2004 presso l’istituto per Ottici “Buonarroti” di Verona.

  • Ha preso parte a numerose sessioni chirurgiche ed ha altresì frequentato specifici corsi a riguardo.

  • Ha frequentato presso il dipartimento di Oftalmologia Pediatrica dell’Ospedale S. Paolo di Milano sotto la guida del Prof. Paolo Nucci.

  • Ha espletato servizio di sostituzione presso l’Ospedale Militare di Padova in qualità di Oftalmologo Legale Militare.

  • Diplomato in programmazione BASIC all’età di 16 anni presso la scuola RadioElettra di Torino, ha sviluppato diversi programmi per l’analisi di funzioni matematiche, per l’applicazione di modelli fisici riguardanti in particolare la biofisica, la biomeccanica e altri campi di interesse medico e oftalmologico. Si sta occupando della progettazione e programmazione di software e dispositivi per gli ipovedenti e i pazienti in età pediatrica.

  • Ottima conoscenza delle principali applicazioni software (Word, Excel, Access, PowerPoint) e di alcuni dei più comuni linguaggi di programmazione (Basic, HTML,Web Editing).

  • Ottima conoscenza della lingua Inglese e Francese scritta e parlata nonché discreta comprensione della lingua Spagnola scritta e parlata.

  • Attualmente è contrattista presso il dipartimento di Oftalmologia Pediatrica dell’Università di Padova -CENTRO REGIONALE PER L’IPOVISIONE IN ETA’ EVOLUTIVA-

  • Socio della S.O.I. -Società Oftalmologia Italiana-, dell’EVER e di altre società scientifiche in ambito oftalmologico



PRINCIPALI PUBBLICAZIONI


Doro D., Rossetti A., Friede F., Maimone P.E., Magnani M.

Laser interferometry versus contact ultrasonic biometry for axial lenght measurement of the eye.

Ultrasonography in Opththalmology 18, Berges O. et al. 2003 Sauramps Medical, Montpellier, F p128-9


Doro D., Visentin S., Maimone P.E., Pilotto E.

High Frequency Ultrasound Imaging Coherent With Choroidal Abnormal Circulation in Central Serous Chorioretinopathy. American Journal of Ophthalmology, 2005


RELAZIONI A CONGRESSI


(Primo relatore)


VI CONGRESSO NAZIONALE DISABILITÀ, TRATTAMENTO, INTEGRAZIONE

PADOVA, 08/06/2006

SVILUPPO E VALIDAZIONE DEL MAC-PLT: TEST PREFERENZIALE A COLORI PER LO STUDIO DELL’ACUITA’ VISIVA E DEL CONTRASTO NEGLI IPOVEDENTI


XXIII SIOP

TORINO 22-24 GIUGNO 2006.

SVILUPPO E VALIDAZIONE DEL MAC-PLT: TEST PREFERENZIALE A COLORI PER LO STUDIO DELL’ACUITA’ VISIVA E DEL CONTRASTO NEGLI IPOVEDENTI.


Correlatore


SIMPOSIO S.O.I : LA DIAGNOSI IL TRATTAMENTO E LA RIABILITAZIONE DELLA CATARATTA CONGENITA. MILANO 24 NOVEMBRE 2005

RISULTATI A LUNGO TERMINE DELLA CATARATTA CONGENITA

L. PINELLO, P. MAIMONE, M. MAZZAROLO


Curriculum Vitae


Name: Denise van der Linden

Adres: Natuursteen 18, 3991 SP, Houten, the Netherlands

Born: 26-09-1969


1990: finish Orthoptic Academy

1990-1992: worked in St. Ignatius Hospital Breda, the Netherlands

1992-…: Orthoptist in University Medical Hospital Utrecht, the Netherlands

I work together with Dr. Giorgio Porro, we have a special interest in children with cerebral visual impairment. We follow also children after epilepsy chirurgy.


CURRICULUM VITAE


Nom: Yvan Arsenijevic


Professional address Unit of Oculogenetic

Eye Hospital Jules Gonin

15, av. de France

CH-1004 Lausanne

Switzerland


Phone (41 21) 314 24 46

FAX (41 21) 314 24 68

E-mail Yvan.Arsenijevic@chuv.hospvd.ch

DATE OF BIRTH: 10th of January 1960

PLACE OF BIRTH: Geneva

MARITAL STATUS: Maried, two children

CITIZENSHIP: Swiss

ADDRESS: 2, rue de la Faïencerie, 1227 Carouge


EDUCATION

- 1979: Maturité, (Collège Rousseau, Geneva).

- 1983: Master in Biology, (University of Geneva).

- 1990: Doctorat in biological sciences, PhD (University of Geneva).

- 2004: Privat Docent (University of Lausanne)


UNIVERSITY APOINTMENTS

- 1984-1991: Assistant, Department of Pediatric and Genetics, University of Geneva

- 1991-1995: Assistant Lecturer, Department of Physiology, University of Geneva

- 1995-1996: Post-doctoral stage, Neuroscience Research Group, Department of Anatomy and Pharmacology & Therapeutics, University of Calgary, Canada.

- 1997: Assistant-Lecturer, Department of Physiology, University of Geneva.

- 1997-2000: Chief of project, Centre Hospitalier Universitaire Vaudois, Division of Surgical Surgical & Gene Therapy Center, University of Lausanne.

- 2000-2005: Chef of Unit, Unit of Oculogenetics, Eye Hospital Jules Gonin, University of Lausanne.

- 2004: Lecturer in Education and Research

- 2004 : Privat Docent

- 2005 : Chief of Research Section, Unit of Gene Therapy & Stem Cell Biology, Eye Hospital Jules Gonin, University of Lausanne.


FOUNDINGS

4.17 millions CHF since 2000. Projects founded by the Swiss National Foundation (3x), le Projet National de Recherche « Implant & Transplant » (2x), Fondations Provisu, Novartis et Velux, l’Association Française contre les Myopathie (AFM, téléthon), le Téléthon suisse et la Loterie Romande.


AWARDS

- 1998: Best Poster of « 12th Biennial Meeting of the International Society for

Developmental Neuroscience », Vancouver, Canada.

- 2004 : Travel grants for 2 PhD students at the « Retinal Degeneration 2004 meeting » Perth, Australia.

- 2004: Poster Prize (Dusan Zencak et al.,) of the First meeting of the Swiss Stem Cell Network 09.2004

- 2005: Prize of the best poster (Canola et al.) of the 3rd meeting of the French Association of cell and gene therapy. Lyon. 6-2005.

- 2006: Prize of the best poster (Canola et al.) of the 3rd meeting of the Swiss Stem Cell Network meeting. Lausanne. 12-2005.

- 2006: Prize of the faculty for my MD student Odile Güter for her work with lentiviruses.

- 2007: International travel grant for one postdoc (A. Bemelmans) for the ARVO meeting, Fort-Lauderdale, Florida, USA.

- 2007: Swiss travel grant for one PhD student (M. Cachafeiro) for the ARVO meeting, Fort-Lauderdale, Florida, USA.


GRANT and JOURNAL REVIEW RESPONSABILITIES

- expertises for the Région Rhône-Alpes, « Programmes thématiques prioritaire 2003-5», thème : Biotechnologies, l’INSERM : « Stem Cell Research Programm 2003 » ; craation of INSERM centres; « Projet National de recherche : Vision », l’Association Française contre les Myopathies (AFM-téléthon), the Juvenile Diabetes Research Foundation International, the Italian Téléthon, the Irish association Fighting Blindness, the “National University of Singapore Academic Research Fund”, the Swiss National Foundation, the « Research Grant Council » of Hong-Kong, ANR (France), ANR-BBSRC (France-UK network project).

- l’INSERM: committee member to evaluate “Centre thématique de

recherches et de soins”. Evaluation of 3 projects, jury member for 40, then 11 projects.

  1   2   3   4

Похожие:

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconVydaných Európskych technických osvedčení (eta)

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconDick Whittington and his cat / told by Paula Wilcox. London: Lady bird, 1989 Età: 3+

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconAssemblea legislativa regionale

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconAssemblea legislativa regionale

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconLegge regionale 18 luglio 2011, n. 15

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconPresidente dell’assemblea legislativa regionale

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconCentro de documentacióN – cinara

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconCentro universitário feevale

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconObiettivo nazionale/ regionale di Educazione Continua in Medicina a cui fa riferimento l’attività

Centro Regionale per l’Ipovisione in età pediatrica iconObiettivo nazionale/ regionale di Educazione Continua in Medicina a cui fa riferimento l’attività

Разместите кнопку на своём сайте:
Библиотека


База данных защищена авторским правом ©lib.znate.ru 2014
обратиться к администрации
Библиотека
Главная страница